HomeRecensioni FilmThe Nice Guys: Recensione

The Nice Guys: Recensione

-

The Nice Guys è un film action-comedy del 2016, diretto dal regista e sceneggiatore Shane Black (Kiss Kiss Bang Bang, Iron Man 3, The Predator). Una sorta di buddy movie all’americana dove troviamo come protagonisti la coppia formata dal premio Oscar Russell Crowe (Il Gladiatore, Robin Hood, Insider-dietro la verità, American Gangster, A Beautiful mind, Quel treno per Yuma, The Water Diviner, ecc.) e dal vincitore del Golden Globe Ryan Gosling (La La Land, Barbie, Half Nelson, The Fall Guy, Drive, Crazy stupid love, Le pagine della nostra vita,ecc.).

The Nice Guys rievoca le classiche buddy comedy di un’epoca d’oro del cinema, aggiungendo una buona dose in più di azione grazie ad una sceneggiatura irriverente e all’irresistibile chimica tra i due protagonisti.

The Nice Guys è una grande esplosione, Crowe e Gosling si divertono tantissimo a dare vita a tutta questa folle follia piena di violenza e schizzi di sangue, ma dove lealtà, onore e una buona dose di amore paterno cambieranno le carte in gioco.

Pubblicità

Ricco dello stesso tipo di sarcasmo caustico che ha reso Kiss Kiss Bang Bang di Black un film sottovalutato ma un cult, The Nice Guys è più intelligente di quanto dovrebbe essere e, in retrospettiva, come tutti i grandi thriller polizieschi, è un film che mette in scena una storia relativamente semplice.

The Nice Guys

The Nice Guys- Trama

Attraverso la scrittura e la regia, Black ha preso qualcosa di familiare e gli ha dato una propria identità. Otteniamo il meglio delle sue ossessioni cinematografiche, classificandoci al livello più alto della sua opera.

Il film prende inizio da una lurida Los Angeles degli anni ’70 e racconta l’incontro di due personaggi straordinari che si uniranno casualmente contro la criminalità organizzata. Holland March (Ryan Gosling) è un investigatore privato sfortunato, che ironicamente è privo del senso dell’olfatto, in costante stato alcolico poichè ancora scosso dalla morte di sua moglie ma padre (amorevole) di una inteliggentissima adolescente, Holly March (Angourie Rice). Jackson Healy (Russell Crowe) è un sicario che fa del male alle persone per vivere e si fa giustizia da solo. Il destino li trasformerà in partner improbabili dopo che una giovane donna di nome Amelia (Margaret Qualley) scompare misteriosamente. Healy e March scoprono presto a proprie spese che anche alcune persone pericolose stanno cercando Amelia. La loro indagine li porta in luoghi oscuri poiché chiunque altro venga coinvolto nel caso sembra finire morto.

The Nice Guys

Questi due uomini completamente agli antipodi si uniranno insieme come alleati per risolvere questo grande mistero.

Pubblicità

The Nice Guy- Recensione

Divertente e persino emozionante a volte, con situazioni oltraggiose e dialoghi taglienti, Shane Black, attraverso la sceneggiatura e la regia ha dato il meglio della sua espressività.

Il film delinea una società superflua in cui, ribellandosi ad essa, alcuni attivisti utilizzeranno l’industria pornografica come risorsa per protestare contro l’inquinamento. Se Taxi Driver di Martin Scorsese (1976) mostrava drammaticamente il marciume delle strade della New York degli anni ’70, The Nice Guys, ambientato nello stesso periodo ma attraverso la commedia, denuncia la corruzione del sistema giudiziario e la superficialità del sistema capitalista, rompendo con gli ideali del “sogno americano”. In questa società con pochi valori, i bambini e i giovani sono coloro che agiscono correttamente e rappresentano un futuro utopico che contrasta con il mondo corrotto degli adulti.

The Nice Guys è una proposta estremamente originale, carica di azione, mistero e commedia, che terrà lo spettatore incuriosito e divertito dall’inizio alla fine. Nel film c’è un perfetto equilibrio tra l’aspetto formale e l’audacia narrativa.

I colpi di scena e le svolte della trama del regista e co-sceneggiatore Shane Black sono più taglienti che mai. Un action-noir degli anni ’70 che si rivela una commedia oscura, e da lì si rivela una storia sottile sul dolore e l’alcolismo. 

Pubblcità

Un omaggio ai generi cinematografici del passato

Un fantastico ritorno al passato quello confezionato in The Nice Guys, e un ritorno a diverse epoche. Nel suo cuore è un classico film noir degli anni ’40 ma avvolto nello stile dei film polizieschi degli anni ’70, che però contiene le divertenti battute e la chimica dei film di coppia degli anni ’80, punteggiate dall’ultraviolenza degli anni ’90.

Si diverte nella sua ambientazione, sia nel tempo che nel luogo, emanando un’atmosfera fresca e semplice che si adatta perfettamente al materiale.

Pieno di azione, intelligente, divertente e, a volte, sorprendentemente tenero, soddisfa tutti i requisiti non solo per un’eccellente buddy comedy, ma anche per un eccellente periodo cinematografico.

Il Cast

Una buddy action comedy di instancabile spirito ed energia, che culmina il suo potenziale con un cast di prim’ordine.

Tutte le interpretazioni sono ben realizzate, ma spicca soprattutto quella di Ryan Gosling. Gosling non è mai stato più divertente, Crowe non si è mai adattato meglio a un ruolo e Angourie Rice è una rivelazione.

Crowe assume felicemente la posizione del burbero quanto leale sicario, che gli conferisce il ruolo più divertente che ha avuto da anni, e si fa da parte per lasciare che Gosling si butti di corpo in ogni scenario comico.

The Nice Guys trasforma Russell Crowe e Ryan Gosling in una strana coppia davvero memorabile, con l’abbinamento del fascino comico di Ryan Gosling e della pura grinta di Russell Crowe.

The Nice Guys

Trailer

PANORAMICA

Regia
Soggetto e Sceneggiatura
Interpretazioni
Emozioni

SOMMARIO

Il film prende inizio da una lurida Los Angeles degli anni '70 e racconta l'incontro di due personaggi straordinari che si uniranno casualmente contro la criminalità organizzata. Holland March (Ryan Gosling) è un investigatore privato sfortunato, che ironicamente è privo del senso dell'olfatto, in costante stato alcolico poichè ancora scosso dalla morte di sua moglie ma padre (amorevole) di una inteliggentissima adolescente, Holly March (Angourie Rice). Jackson Healy (Russell Crowe) è un sicario che fa del male alle persone per vivere e si fa giustizia da solo. Il destino li trasformerà in partner improbabili dopo che una giovane donna di nome Amelia (Margaret Qualley) scompare misteriosamente. Healy e March scoprono presto a proprie spese che anche alcune persone pericolose stanno cercando Amelia. La loro indagine li porta in luoghi oscuri poiché chiunque altro venga coinvolto nel caso sembra finire morto. The Nice Guys è una proposta estremamente originale, carica di azione, mistero e commedia, che terrà lo spettatore incuriosito e divertito dall'inizio alla fine. Nel film c'è un perfetto equilibrio tra l'aspetto formale e l'audacia narrativa.
Laura Pavanello
Laura Pavanello
Con la fantasia si può fare il più spettacoloso viaggio che sia consentito ad un essere umano". E questo per me è il cinema, il mio oggetto di studi, la mia passione, ma soprattutto il luogo dove i sogni diventano realtà.
Il film prende inizio da una lurida Los Angeles degli anni '70 e racconta l'incontro di due personaggi straordinari che si uniranno casualmente contro la criminalità organizzata. Holland March (Ryan Gosling) è un investigatore privato sfortunato, che ironicamente è privo del senso dell'olfatto, in costante stato alcolico poichè ancora scosso dalla morte di sua moglie ma padre (amorevole) di una inteliggentissima adolescente, Holly March (Angourie Rice). Jackson Healy (Russell Crowe) è un sicario che fa del male alle persone per vivere e si fa giustizia da solo. Il destino li trasformerà in partner improbabili dopo che una giovane donna di nome Amelia (Margaret Qualley) scompare misteriosamente. Healy e March scoprono presto a proprie spese che anche alcune persone pericolose stanno cercando Amelia. La loro indagine li porta in luoghi oscuri poiché chiunque altro venga coinvolto nel caso sembra finire morto. The Nice Guys è una proposta estremamente originale, carica di azione, mistero e commedia, che terrà lo spettatore incuriosito e divertito dall'inizio alla fine. Nel film c'è un perfetto equilibrio tra l'aspetto formale e l'audacia narrativa.The Nice Guys: Recensione