lunedì, 19 Aprile, 2021
HomeRecensioniNotizie dal Mondo, La Recensione del film Netflix

Notizie dal Mondo, La Recensione del film Netflix

La cosa più semplice del nostro tempo è quella che più di tutte diamo per scontata. Ovvero la possibilità di ricevere, ovunque e comunque, notizie dal mondo in ogni momento. Fatti o eventi appena accaduti, in zone note, o remote al punto che nemmeno pensavamo potessero esistere. Sarà forse per questo che, al termine di un anno dove le cose scontate sono calate drasticamente, Paul Greengrass ha scelto di portare sul grande schermo, sotto l’egida di Netflix, l’adattamento del romanzo News of the World, scritto da Paulette Jiles nel 2016.

Un Western atipico dalle grandi ambizioni, guidato dallo sguardo inconfondibile di Tom Hanks, che regala ad un genere ancora vivo e credibile l’ennesima pennellata di qualità.

Jefferson Kyle Kidd è un capitano dell’esercito statunitense, veterano di quella che negli U.S.A. è stata la guerra più spaventosa di tutte, ovvero quella civile del 1861. Ex proprietario di una tipografia distrutta dal conflitto, Jefferson gira per il paese leggendo a tutti le notizie dal mondo. Un mondo che ovviamente, ancora avulso dalla carta stampata, spesso non si estende oltre i confini della propria contea.

Durante i suoi viaggi, il capitano incontra una ragazzina bionda dagli occhi chiari. Il volto sembra tedesco, la lingua indiana. Lo sguardo, invece, è quello di chi ha visto morire tutto ciò che amava. L’uomo tenta di consegnare la bambina alle autorità competenti, ma negli Stati Uniti del 1865 di autorità competenti non ce ne sono più. Lo Stato, ancora tutto da ricostruire, lascia a Kidd l’ingrato compito di provvedere alla ragazzina. Jefferson, che vorrebbe soltanto tornare dalla moglie a San Antonio, suo malgrado è costretto ad accettare.

Comincia così il viaggio che porterà i due attraverso i campi sterminati del Vecchio West, alla ricerca di un luogo che la bambina, chiamata Johanna, possa finalmente chiamare casa.

Notizie dal Mondo è un western senza sceriffi né diligenze. Senza banditi che rapinano banche o pellerossa agguerriti pronti all’imboscata. Dal genere madre, la pellicola di Greengrass mantiene soprattutto le radici più profonde, quelle drammatiche e sofferte, legate ad un mondo dove nulla viene regalato ed ogni minimo elemento va conquistato con la forza del proprio braccio.

La società messa in piedi dalla produzione, infatti, è composta da uomini stanchi e diffidenti, che ascoltano i racconti di Kidd col proposito di evadere dalla loro umida e polverosa realtà. Non stiamo parlando, però, di un universo utopico dominato dalla comunità. Gli uomini di Notizie dal Mondo, infatti, sono anche impulsivi, disperati, pronti a tutto pur di soddisfare il desiderio più impellente.

La trama, sia sulla carta che nello svolgimento, si rivela semplice e lineare. L’obiettivo è riportare Johanna a casa, fattore che trasforma la pellicola in un lungo viaggio infarcito di pericoli. Ne consegue un ritmo talvolta artificioso, che alterna momenti silenziosi e riflessivi ad improvvisi picchi più o meno telefonati, in particolare nella più ragionata prima parte.

Non fatevi ingannare dal grado militare. Jefferson Kid, nonostante le indubbie qualità, non è un pistolero. Il risultato è una gestione estremamente lenta e calcolata dei momenti di tensione, distanti anni luce dai duelli occhi negli occhi che abbiamo visto nelle produzioni classiche.

Notizie dal Mondo La Recensione del film Netflix

A controbilanciare questa scelta contribuisce un approfondimento più marcato dei personaggi in gioco, seppur limitato di fatto ai due soli protagonisti. Le figure di Jefferson e Johanna, infatti, verranno esplorate in ogni piccola sfaccettatura, con un occhio particolare rivolto alle vicissitudini della sfortunata ragazzina.

Gli altri membri del cast, quasi tutti ininfluenti ai fini della trama, saranno invece solo di passaggio. Manca, volutamente, un antagonista vero e personificato, qui sostituito da un contorno violento e distruttivo, simbolo di un mondo dove l’umanità di Kidd sembra non essere ben accetta.

Notizie dal Mondo La Recensione del film Netflix

Nulla di tutto questo sarebbe possibile, è bene dirlo, senza la prova eccellente del mastodontico Tom Hanks, in grado di sorridere con gli occhi, comunicare coi gesti e commuovere anche senza dire una parola. Il suo sguardo si dimostra il vero termometro della pellicola, indissolubilmente legata alla sua costante presenza. È proprio grazie alle sue espressioni che l’apparentemente scialbo Jefferson Kidd si trasforma in un protagonista a tutto tondo, vivo e vibrante come il più caratterizzato dei personaggi.

Su di un gradino appena inferiore siede invece Helena Zengel, il cui ruolo, ancora più difficile, fatica a splendere nella prima parte del film, concretizzandosi del tutto solo da metà in poi. La bambina selvaggia che grugnisce e scalcia, si rivela infatti molto meno convincente della ragazzina taciturna rappresentata in seguito. Quella che pensa, agisce ed ogni tanto sorride pure.

Notizie dal Mondo La Recensione del film Netflix

Dal punto di vista estetico, Notizie dal Mondo è una gioia per gli occhi. I paesaggi sognanti e sconfinati riescono a incantare alla prima occhiata, nonostante un accento forse troppo insistito da parte della produzione. Saranno molti, non a caso, i momenti in cui il panorama prenderà il sopravvento, rendendo i due protagonisti poco più che piccoli puntini sulla grande mappa.

Anche a livello sonoro il lavoro svolto è eccellente. Le musiche di James Newton Howard, già collaboratore di pellicole come L’Avvocato del Diavolo e Il Cavaliere Oscuro, colorano la scena con tratti passionali e soffusi allo stesso tempo. Consigliamo a tutti la splendida End Titles, perfetta per definire appieno tutto ciò che abbiamo visto.

PANORAMICA RECENSIONE

Regia
Soggetto e Sceneggiatura
Interpretazioni
Emozioni

SINOSSI

Notizie dal Mondo è un film che non ha paura del proprio essere, caratterizzandosi come un lungo percorso verso l’ignoto dove il viaggio conta più della destinazione. Il rapporto complesso tra Jefferson Kidd e la piccola Johanna saprà appassionare ben più delle sparatorie selvagge che troppo spesso infestano i Western, ma niente paura. Non mancheranno momenti in cui l’occhio resterà incollato allo schermo. Ma per la maggior parte del tempo, ve lo possiamo garantire, quegli stessi occhi vagheranno sperduti attraverso la frontiera, alla perenne ricerca di un qualcosa che invece siede proprio lì, dove ancora non stiamo guardando.
Diego Scordino
Amante di tutto ciò che abbia una storia, leggo, guardo e ascolto cercando sempre qualcosa che mi ispiri. Adoro Lovecraft e Zafòn, ho passato notti insonni dietro Fringe e non riesco a smettere di guardare Matrix e Il Padrino. Non importa il genere, mi basta sentire i brividi.
Articolo precedenteJustice League Snyder Cut, il trailer in italiano
Prossimo ArticoloMank

RIMANI CONNESSO

35,350FansLike
15,400FollowersFollow
2,283FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI