HomeRecensioni Serie TVDead Boy Detectives: investigatori defunti

Dead Boy Detectives: investigatori defunti

Dead Boy Detectives è una serie originale Netflix di genere crime e super natural, basata sugli omonimi personaggi della DC Comics. Si tratta di uno spin off di un altro prodotto derivato dal mondo del fumetto, ovvero la serie The Sandman.

Trama

Edwin Payne ci mette il cervello e Charles Rowland i muscoli: insieme, i due adolescenti gestiscono l’agenzia di investigazioni Dead Boy Detectives. Edwin e Charles sono nati e vissuti a decenni di distanza, ma si sono incontrati nell’aldilà come fantasmi e sono diventati in fretta amici inseparabili, accomunati da una scelta importante: piuttosto che passare a miglior vita, entrambi hanno deciso di rimanere sulla Terra per risolvere misteri soprannaturali, con l’aiuto della sensitiva Crystal e della sua migliore amica Niko.

Dead boy detectives

Il cast di Dead Boy Detectives

Il pragmatico e posato Edwin è interpretato da George Rexstrew, che restituisce la caratterizzazione del classico investigatore inglese, un po’ alla Sherlock Holmes. Il suo collega e migliore amico, Charles, è Jayden Revri, un ragazzo solare che nasconde un passato traumatico e turbolento. Kassius Nelson veste i panni di Crystal Palace, la sensitiva che entra a far parte della squadra dei detective defunti, malgrado il dissenso di Edwin. Briana Cuoco, invece, è la accattivante macellaia che offre a Crystal una stanza in affitto nel suo soggiorno in America. Infine, Yuyu Kitamura è Niko, una ragazza ingenua e solare che darà uno sprint di positività al team.

Dead Boy Detectives e le atmosfere horror

Gli amanti del genere horror e sovrannaturale adoreranno Dead Boy Detectives. La particolarità di questa serie è che, inizialmente, sembra presentarsi come un teen drama/comedy, per poi evolvere piano piano. Le atmosfere dell’orrore riempiono il mondo creato da Neil Gaiman, che nasce dal fumetto per espandersi sul piccolo schermo. La fotografia, che viaggia su toni molto scuri e saturi, acuisce la sensazione fredda e di terrore che ben si addice alle ambientazioni spoglie. La serie è ambientata per lo più in America, in città grigie e fumanti, dove piove spesso. La tristezza e la desolazione va di pari passo con il tema della serie: fantasmi che risolvono crimini col fine di aiutare altri spiriti a trapassare. Vita e morte e tutto ciò che ci sta in mezzo.

Dead boy detectives

Un altro punto di forza di Dead Boy Detectives sono sicuramente gli effetti speciali. In una serie piena zeppa di mostri e creature mitologiche risulta necessario che ogni dettaglio sia ben curato. Alla fine ciò che si respira guardando questa serie tv è un misto di vibrazioni che ricordano in parte Dirk Gently: investigatore olistico. Dall’altra parte, invece, la narrazione che troviamo in Dead Boy Detectives rimanda all’ horror ironico e scorretto di Sam Raimi. Non mancano, infatti, scene splatter, parolacce, violenza e allusioni sessuali. La sceneggiatura di questa serie non si fa mancare nulla ed è per questo che può essere apprezzata da un pubblico ampio e vario.

Una serie che affronta diverse tematiche

La particolarità di Dead Boy Detectives non si ferma all’essere una buona serie horror/comedy sovrannaturale. Ogni mostro o creatura malvagia che incontrano i protagonisti è, in realtà, una metafora per indicare diversi problemi che affliggono la società odierna. In particolare, la serie riesce a parlare in maniera profonda e intelligente di rapporti tossici e di violenza. Crystal, la sensitiva, è stata per lungo tempo tratta in inganno del suo ex ragazzo che si rivela essere un demone. David il demone rappresenta in tutto e per tutto un ex ragazzo violento e tossico che non si arrende alla rottura. Crystal scappa da lui, ma il demone la trova sempre. Una metafora che dietro il sovrannaturale nasconde un messaggio molto profondo.

Dead boy detectives

La violenza psicologica è solo uno dei temi trattati da Dead Boy Detectives. Tra gli altri anche il bullismo, il perdono, la morte dei propri cari, il tradimento e le tematiche di identità sessuale. Il tutto senza mai cadere nel banale o nel proselitismo. L’ironia e il sarcasmo fanno da padrone a questa serie e rendono argomenti pesanti molto più accessibile ad un pubblico vario. Senza per questo togliere alle suddette tematiche importanza. Dead Boy Detectives utilizza il mezzo dell’ horror sovrannaturale per lanciare diversi messaggi alla società contemporanea. Tutto ciò condito da dialoghi incalzanti e acuti, in un montaggio ritmato. Ogni episodio, diviso in capitoli, è scandito in maniera precisa e armonica.

Conclusioni

Dead Boy Detectives è una serie horror/comedy sovrannaturale che risulta ben fatta sotto diversi punti di vista. Le atmosfere horror e gotiche fanno da padrone, mentre un cast giovane e frizzante regala momenti seri e profondi alternati a momenti ironici e leggeri. Ogni episodio racchiude al suo interno un caso da risolvere per i due detective defunti e le loro amiche. Tuttavia non si tratta di una semplice crime series. In realtà ogni caso assume la forma di una metafora per affrontare tematiche ben più profonde che vanno dalla violenza di genere al bullismo. Spiccano gli ottimi effetti speciali, che non lesinano sul sangue e il macabro.

PANORAMICA

Regia
Soggetto e sceneggiatura
Interpretazioni
Emozioni

SOMMARIO

Dead Boy Detectives è una serie horror/comedy sovrannaturale che racchiude al suo interno un’ottima scrittura, una regia dinamica e un cast frizzante. Le atmosfere macabre giocano sull’ alternanza tra il mondo dei vivi e dei defunti. Ogni caso che i due investigatori affrontano è in realtà una metafora che vuole affrontare tematiche e problematiche della società contemporanea. Il tutto immerso in un’acuta ironia e un sublime sarcasmo.
Laura Maddalozzo
Laura Maddalozzo
Datemi uno schermo e dei popcorn e sono la persona più felice del mondo. Il mio habitat cinematografico? Un’apocalisse zombie o ovunque ci sia un’atmosfera horror

ULTIMI ARTICOLI

Dead Boy Detectives è una serie horror/comedy sovrannaturale che racchiude al suo interno un’ottima scrittura, una regia dinamica e un cast frizzante. Le atmosfere macabre giocano sull’ alternanza tra il mondo dei vivi e dei defunti. Ogni caso che i due investigatori affrontano è in realtà una metafora che vuole affrontare tematiche e problematiche della società contemporanea. Il tutto immerso in un’acuta ironia e un sublime sarcasmo.Dead Boy Detectives: investigatori defunti