HomeNewsGore Verbinski raduna un cast eccezionale per il suo nuovo progetto.

Gore Verbinski raduna un cast eccezionale per il suo nuovo progetto.

-

Gore Verbinski, otto anni dopo il suo ultimo lungometraggio, tornerà alla regia. Il suo nuovo film, Good Luck, Have Fun, Don’t Die, avrà come protagonisti Sam Rockwell, Haley Lu Richardson, Michael Peña, Zazie Beetz e Juno Temple. Deadline riporta che l’avventura sui viaggi nel tempo ha iniziato la produzione in Sud Africa.

Regista di video musicali e spot pubblicitari (il più famoso dei quali è stato il debutto dei Budweiser Frogs), Gore Verbinski ha esordito nel cinema nel 1997 con la commedia slapstick di Nathan Lane Mouse Hunt. A ciò ha fatto seguito il film di Brad Pitt/Julia Roberts, The Mexican, accolto con modestia, ma è stato poi il momento di The Ring, che ha incassato quasi 250 milioni di dollari e ha dato il via a un’ondata di remake j-horror americani.

Grazie al successo di The Ring, Gore Verbinski è stato chiamato a dirigere Pirati dei Caraibi (il progetto di grande respiro che aspettava da anni): La maledizione della prima luna e i suoi due sequel sempre più strani, che complessivamente hanno saccheggiato il botteghino globale di oltre 2 miliardi di dollari.

- Pubblicità -

Tuttavia, il tocco commerciale di Gore Verbinski sembra sempre aver vacillato in seguito, poiché il tanto pubblicizzato The Lone Ranger si rivelò uno dei flop più costosi di tutti i tempi, e anche A Cure for Wellness vacillò. Verbinski è stato successivamente assegnato a una serie di progetti che non sono stati realizzati, tra cui il thriller di Sebastian Stan Beat the Reaper, un adattamento del romanzo di fantascienza di George R.R. Martin Sandkings, una versione cinematografica della popolare serie di videogiochi BioShock, e Il film sugli X-Men di Channing Tatum (Gambit).

Il film per l’appunto avrà come protagonista Rockwell (Three Billboards Outside Ebbing, Missouri) nei panni di un uomo del futuro che torna indietro nel tempo alla Los Angeles dei giorni nostri. Lì, visita una tavola calda e recluta un gruppo di clienti apparentemente non collegati (Richardson di White Lotus, Peña di Ant-Man, Beetz di Joker e Temple di Fargo) per unirsi a lui in un’avventura di una notte per salvare il mondo.

La sceneggiatura invece è di Matthew Robinson, di The Invention of Lying, Monster Trucks e Love and Monsters. Sarà il primo lungometraggio di Gore Verbinski dal film horror del 2016 A Cure for Wellness, che ha incassato la deludente cifra di 26 milioni di dollari con un budget di 40 milioni di dollari. Un’occasione dunque per rilanciarsi dopo un periodo non propriamente idilliaco.

gore verbisnki
Federico Favale
Federico Favale
Anche da piccolo non andavo mai a letto presto. Troppi film a tenermi sveglio. Più guardavo più dicevo a me stesso: "ok, la vita non è un film ma se non guardassi film non capirei nulla della vita".

ULTIMI ARTICOLI