Pinocchio, il trailer italiano del nuovo film di Guillermo Del Toro

Finalmente è stato rilasciato il trailer di Pinocchio di Guillermo Del Toro, la rivisitazione da parte del regista messicano della favola senza tempo scritta da Carlo Collodi nel lontano 1883. Il film sarà distribuito da Netflix a Natale 2022.

L’idea di Guillermo Del Toro di realizzare una personale versione di Pinocchio ha origini assai lontane, già nel 2008 il regista comunicò l’intenzione di voler realizzare il progetto, ma a causa delle difficoltà di realizzazione e dell’alto budget la produzione si fermò. Questo fino al 2018, quando Netflix decise di acquistare i diritti del film.

Pinocchio entra in un nuovo mondo, quello di Del Toro

Il trailer conferma quanto era già parso dalle prime immagini del film e dal teaser uscito oltre sei mesi fa, ovvero una versione inedita di Pinocchio, un rivisitazione totale, non solo per molti aspetti della trama, ma soprattutto per design, animazione e caratterizzazione.

Il trailer mostra un film d’animazione realizzato con la tecnica del passo uno caratterizzato da atmosfere fantasy e fantastiche prima d’ora mai viste in un film sul burattino di Collodi. Il Grillo Parlante parla di spiriti antichi e alcuni fotogrammi sembrano mostrare un mondo che si discosta totalmente dai paesaggi toscani che hanno sempre fatto da sfondo a questo soggetto.

Alcuni personaggi mostrati, come ad esempio la Fata Madrina, per fattezze e design sembrano discostarsi totalmente dal passato, e chiaramente sono ispirati da vecchi lavori del regista, come ad esempio Il labirinto del fauno.

Il personaggio più interessante di questo trailer è sicuramente Geppetto, un personaggio che subirà un brusco cambiamento, che assumerà maggior drammaticità visto la perdita del suo amato figlio Carlo. Questo si ripercuote anche sull’estetica del personaggio, vediamo da questi pochi minuti uomo distrutto, triste e con il viso sciupato dalle lacrime e dalla tristezza per il lutto che lo ha colpito.

Da menzionare assolutamente il tema musicale, composto da Alexandre Desplat, che regala grandissime emozioni e sembra perfetto per quelli che sono i propositi dell’opera.

Insomma, questo Pinocchio di Guillermo Del Toro riserverà sicuramente grosse sorprese, e sarà curioso vedere se il regista riuscirà a creare la giusta commistione tra una favola italiana di fine ottocento, ambientata nei paesi rurali del centro Italia ed i mondi fantastici che hanno ormai, da oltre tre decenni, caratterizzano l’operato del regista sudamericano.

Davide Secchi T.
Davide Secchi T.
Cresciuto a pane e cinema, il mio amore per la settima arte è negli anni diventato sempre più grande e oltre a donarmi grandissime emozioni mi ha accompagnato nella mia maturazione personale. Orson Welles, Ingmar Bergman, Akira Kurosawa e Federico Fellini sono gli autori che mi hanno avvicinato a questo mondo meraviglioso.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI