Non sarai sola, trailer e poster del folk horror con Noomi Rapace

Non sarai sola, il miglior folk horror dai tempi di The VVitch

I critici lo hanno definito “il miglior folk horror dai tempi di The VVitch”. Stiamo parlando di Non sarai sola, precedentemente conosciuto con il titolo originale You Won’t Be Alone. Dopo la presentazione allo scorso Sundance Film Festival e il plauso della critica internazionale potremmo vederlo nelle sale cinematografiche italiane dal 7 luglio distribuito da Universal Pictures. Non sarai sola è l’opera prima da sceneggiatore e regista australiano-macedone Goran Stolevsky. La storia del film è proprio ambientata in Macedonia, legata a leggende e folklore popolare. Il cast è composto da Noomi Rapace in veste di protagonista in un ruolo simile per molti aspetti a quello ricoperto in Lamb. Seguono i nomi di Anamaria Marinca, Alice Englert, Carloto Cotta, Félix Maritaud e Sara Klimoska. Il film è prodotto da Kristina Ceyton e Samantha Jennings. Il direttore della fotografia è Matthew Chuang, mentre al trucco troviamo Dusica Vuksanovic. Ecco il trailer di Non sarai sola:

La trama del film

Ambientato in un isolato villaggio tra le montagne nel XV secolo, Non sarai sola racconta di una ragazza che viene rapita da una creatura misteriosa e malvagia e trasformata in una strega. La strega, una volta cresciuta, comincia ad interessarsi della vita degli umani e sempre più incuriosita comincia ad uccidere giovani ragazzi e ragazze e prendere possesso del loro corpo mimetizzandosi tra gli abitanti del villaggio. Il trailer mette subito in chiaro quale sarà l’atmosfera del film. Inquietante, misterioso, un film che non si vede tutti i giorni e che speriamo possa avere una degna distribuzione anche nel nostro paese. Inoltre, il paragone con The VVitch di Robert Eggers che ricordiamo essere considerato tra i migliori film horror degli ultimi anni non può che accrescere le aspettative e far sperare di trovarci di fronte ad un nuovo fenomeno del genere.

non sarai sola
Tiziana Panettieri
Tiziana Panettieri
E’ un amore di lunga data quello tra me e il cinema, cominciato con cult come Halloween, IT e L’Esorcista e alimentato negli anni con il meglio dell’horror e del cinema di genere. Ammetto, però, d’aver subìto il fascino del cinema asiatico, mediorientale e sudamericano. Sono onnivora, non mi precludo nulla senza aver prima provato.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI