HomeNewsMegalopolis: Coppola divide la critica

Megalopolis: Coppola divide la critica

-

Francis Ford Coppola è a ragion veduta uno dei venerati maestri del cinema e l’attesa per Megalopolis si potrebbe spiegare già così. Nella giornata di ieri il film ha vissuto la sua premiere al Festival di Cannes, lasciandosi dietro una certa spaccatura tra gli spettatori. Al regista è stata tributata una doverosa standing ovation prima della proiezione e molti applausi ci sono stati anche dopo il film. Alcune testate riferiscono però anche di fischi alla fine della proiezione, un fatto non insolito per il Festival, sorprendente per Coppola.

Il popolare critico del Guardian, Peter Bradshaw, non ha usato mezzi termini e attribuendo appena due stelle al film lo ha definito “noiosissimo”. Avevamo già in un precedente articolo parlato delle difficoltà di Coppola nella distribuzione di Megalopolis (qui) e vedremo come le critiche influiranno sulla riuscita commerciale. Per approfondire la figura di Coppola, ecco un ritratto d’autore.

Megalopolis: un’altra produzione travagliata

Megalopolis racconta la storia di Cesar Catilina (Adam Driver), architetto che vorrebbe ricostruire New York dopo una catastrofe. Nel suo progetto utopistico, l’uomo si scontra col sindaco conservatore e corrotto della città, Franklyn Cicero (Giancarlo Esposito). La figlia del sindaco Julia (Nathalie Emmanuel) si trova così divisa tra l’affetto per il padre e l’amore che prova per Cesar. Il progetto dell’architetto è sostenuto dallo zio Hamilton Crassus III (Jon Voight) imprenditore senza scrupoli, il cui figlio Clodio (Shia LaBeouf) è innamorato di Julia.

Coppola ha raccontato di avere iniziato ad abbozzare il progetto di Megalopolis già durante la tribolatissima realizzazione di Apocalypse Now. Si tratta di un progetto che ha quindi avuto una lunga fase di ideazione, naturalmente non continua nel tempo. Il regista ha affermato di aver avuto l’idea dalla visione del film La vita futura del 1936. Ma il film è anche un riadattamento in chiave contemporanea di alcune delle tematiche contenute nel De Catilina Coniurationae. L’opera di Coppola sarà distribuita in Italia da Eagle Pictures.

ULTIMI ARTICOLI