HomeNewsJean-Claude Van Damme in Puglia per un nuovo segretissimo film

Jean-Claude Van Damme in Puglia per un nuovo segretissimo film

-

Jean-Claude Van Damme è il terzo grande personaggio che si affaccia in Puglia per questioni cinematografiche. In questa fase dominata dagli spunti offerti da Venezia 80, Sylvester Stallone, il fratello Frank e Van Damme hanno appunto spostato l’attenzione sul tacco dello stivale italico.

I fratelli Stallone sono stati ospitati a Gioia del Colle per ottenere la cittadinanza onoraria (lì le origini della famiglia statunitense) oltre che perlustrare la zona per le future riprese di “The Stallone Family”.

Per quanto attiene invece a Jean-Claude Van Damme, sappiamo che lo stesso si recherà a Mola di Bari per girare un nuovo segretissimo film.

Ormai sessantenne, dopo innumerevoli peripezie di carattere anche legale, Van Damme prova a rilanciarsi partendo dal nostro paese. L’ultimo progetto in ordine di tempo è addirittura I Mercenari, con il sopra citato Stallone.

Jean-Claude Van damme

Jean-Claude Van Damme – Le parole del sindaco di Mola

L’idea che Jean-Claude Van Damme potesse finire per ridare slancio al territorio pugliese ha da subito invigorito le autorità locali. Il sindaco di Mola di Bari ha assolutamente appoggiato il progetto e statuito che questo potrebbe davvero costituire un’ottima opportunità per la zona.

Non è la prima occasione che il su Italia viene preso in considerazione per una produzione così grossa. Negli ultimi anni si sono susseguiti film importanti capaci di dare risalto a scenari che forse in precedenza venivano sottovalutati. La saga di 007 stessa ha spesso attinto alle bellezze del meridione.

Anche il prossimo film di Van Damme pare avrà un respiro internazionale. Con comprimari di livello internazionale. Questa è una pista che il comune di Mola ha voluto percorrere fin da subito per acquisire una visibilità degna di nota.

La trama ancora è segreta ma si presuppone che dopo grandi successi come Kickboxer o Senza esclusione di colpi, il risultato finale sarà un omaggio al retaggio action anni ottanta che Jean-Claude Van Damme inevitabilmente porta dietro di sé.

Federico Favale
Federico Favale
Anche da piccolo non andavo mai a letto presto. Troppi film a tenermi sveglio. Più guardavo più dicevo a me stesso: "ok, la vita non è un film ma se non guardassi film non capirei nulla della vita".

ULTIMI ARTICOLI