HomeNewsBad Boys:Ride or Die spera di evitare rallentamenti al botteghino

Bad Boys:Ride or Die spera di evitare rallentamenti al botteghino

-

Visti i recenti flop di film come Furiosa: A Mad Max Saga e Fall Guy, si spera che Bad Boys:Ride or Die di Sony raggiunga i 75 milioni di dollari o più al suo debutto globale questo fine settimana, in un mercato che ha sofferto non solo di prodotti poco brillanti ma anche della loro mancanza.

Le prevendite del quarto film della saga sono inferiori a quelle del precedente film Bad Boys for Life. Alcune settimane fa, le proiezioni nazionali erano di 50 milioni di dollari, ma ultimamente secondo diverse fonti sono scese a 40 milioni di dollari.

 La trepidazione deriva dal mercato insolito che, secondo le fonti, riprenderà durante la festa del papà con Inside Out 2 della Disney / Pixar.

Bad Boys:Ride or Die

Bad Boys for Life: qual’è stata la chiave del successo?

L’apertura da record di Bad Boys for Life deriva dal fatto che è arrivata 17 anni dopo il primo sequel, Bad Boys II del 2003. È in gran parte normale che i sequel a lungo ritardati si aprano più in alto rispetto al loro predecessore.

Bad Boys: Ride or Die aprirà ufficialmente venerdì negli Stati Uniti e in Canada. Questo è il secondo film di Bad Boys con le migliori recensioni , con il 71% di critiche positive, dopo Bad Boys for Life con il 76% di giudizio positivo.

Diretto da Adil El Arbi e Bilall Fallah (che tornano dopo Bad Boys for Life), Bad Boys:Ride or Die esce oggi all’estero, in particolare in Francia, Germania, Regno Unito e Indonesia. Giovedì si aggiungono Australia, Brasile, Messico, Paesi Bassi, Arabia Saudita, Corea del Sud ed Emirati Arabi Uniti, mentre venerdì vedrà Spagna e Polonia unirsi all’azione.

Non parteciperanno a questa sessione Italia e Malesia, poichè il film uscirà il 14 giugno, e Cina, Giappone, Singapore e Pakistan, che entreranno a far parte del programma il 21 giugno.

Laura Pavanello
Laura Pavanello
Con la fantasia si può fare il più spettacoloso viaggio che sia consentito ad un essere umano". E questo per me è il cinema, il mio oggetto di studi, la mia passione, ma soprattutto il luogo dove i sogni diventano realtà.

ULTIMI ARTICOLI