domenica, 17 Ottobre, 2021

Il Corvo: 10 curiosità sul film cult con Brandon Lee

Il Corvo è un film del 1994 diretto da Alex Proyas, ispirato al fumetto omonimo di James O’Barr, che racconta la storia di Eric Draven (Brandon Lee), un musicista rock che torna in vita per vendicare la sua morte e quella della sua fidanzata. Il Corvo divenne in breve tempo un film cult  per l’originalità dello stile visivo, per la profondità emotiva della sceneggiatura e perché tragicamente associato alla morte di  Brandon Lee.

Ecco 10 curiosità sull’ultimo film del compianto Brandon Lee:

  • Cameron Diaz rifiutò il ruolo di Shelly dopo aver letto la sceneggiatura.
  • Il ruolo di Eric inizialmente doveva essere affidato a River Phoenix e poi a Christian Slater, ma entrambi declinarono la parte.
  • Nel film c’è un cameo del regista James O’Barr: è l’uomo che ruba una TV dopo che Eric ha fatto saltare in aria il negozio di Gideon.
  • Brandon Lee aveva firmato per realizzare due sequel de Il Corvo.
  • Per interpretare Eric, Brandon perse 7 kg.
  • Michael Massee, l’attore che interpretò Fun Boy, rimase traumatizzato dall’ incidente sul set, che causò la morte di Brandon Lee, e cadde in una profonda depressione. L’attore, scomparso nel 2016,  non riuscì mai a guardare il film.
  • Il boss dei criminali si chiama Top Dollar, ma nel film nessuno dei personaggi si riferisce a lui utilizzando il suo nome.

  • Nel fumetto c’è un personaggio di nome Skull Cowboy, interpretato nel film da Michael Berryman. Il regista decise di eliminare le scene in cui era presente l’enigmatico personaggio, per poter modificare il finale della pellicola.
  •  Brandon Lee decise insieme al regista che si sarebbe truccato da solo ogni sera, così da poter avere un face panting meno artefatto al momento delle riprese il mattino seguente.
  • Il Corvo è ricco di riferimenti letterari e musicali. Tra i più significativi c’è  l’omaggio a Il Corvo di Edgar Allan Poe, con la frase Suddenly I heard a tapping, pronunciata da Eric quando entra nel negozio di Gideon (la frase originale della poesia recita Suddenly There came a tapping). Il cognome stesso di Eric Draven è un chiaro riferimento a The raven.

ARTICOLI RELATIVI

RIMANI CONNESSO

35,124FansLike
15,300FollowersFollow
2,248FollowersFollow

ULTIMI ARTICOLI