HomeNewsI film del 2023 preferiti da Barack Obama

I film del 2023 preferiti da Barack Obama

-

Anche quest’anno l’ex-presidente degli USA, Barack Obama, ha stilato un elenco dei propri film preferiti usciti nelle sale durante il 2023. Ormai che Obama abbia una passione sfrenata per il cinema non è più una novità. Non solo sta mantenendo da anni la tradizione di condividere i propri gusti con i suoi ammiratori, ma con la moglie ha anche fondato una casa di produzione cinematografica. Il nome dell’azienda nata nel 2018 è Higher Ground Productions, con cui, nel corso di questi anni ha contribuito alla realizzazione di cinque film, diverse serie, documentari e podcast. Detto ciò, la lista di Obama, che in seguito pubblichiamo completa, non è stata redatta dall’ex presidente in ordine di preferenza.

Tre film co-prodotti dalla Higher Grounds Productions

Nella lista pubblicata su Instagram Obama è più sincero che mai. Tre dei film presenti sono, giustamente, tre film co-prodotti dalla Higher Ground Productions. Alcuni potrebbero leggerci una strategia di marketing, ma questa dichiarazione in realtà dimostra solo come Barack e la moglie Michelle credano in ciò a cui lavorano. I tre titoli sono i seguenti. Rustin: incentrato sulla figura dell’attivista Bayard Rustin e il suo contributo alla grande marcia su Washington del 1963. Il mondo dietro di te: il nuovo thriller distribuito su Netflix con Julia Roberts, Mahershala Ali ed Ethan Hawke. American Symphony: documentario sul musicista Jon Batiste e la lotta della moglie contro la leucemia.

Gli altri titoli

Tra i titoli non prodotti dalla Higher Ground ci sono film più o meno conosciuti. L’ultima fatica di Nolan, Oppenheimer. Poi troviamo Blackberry, film sulla storia dell’omonimo smartphone. Non poteva non esserci il vincitore della Palma d’oro, Anatomia di una caduta di Justine Triste. The Holdovers di Alexander Payne. American Fiction di Cord Jefferson. Monster del maestro Kore’eda Hirokazu. Past Lives di Celine Song. Air di Ben Affleck. Polite Society di Nina Manzoor. A Thousand and One di A.V. Rockwell. Insomma, una lista variegata che trasmette tutto l’amore di Barack Obama per la settima arte.

Riccardo Brunello
Riccardo Brunello
Il cinema mi appassiona fin da quando ero un ragazzino. Un amore così forte che mi ha portato ad approfondire sempre di più la settima arte e il mondo che la circonda. Ho un debole per i film d’autore e per il cinema orientale, ma, allo stesso tempo, non riesco a fare a meno di un multisala, un secchio di popcorn, una bibita fresca e un bel blockbuster.

ULTIMI ARTICOLI