HomeNewsLake Como Comic Art Festival: quali sono i cinecomic preferiti dai grandi...

Lake Como Comic Art Festival: quali sono i cinecomic preferiti dai grandi del fumetto?

-

Lake Como Comic Art Festval, un evento che anche quest’anno non ha deluso le aspettative. Quella che è a tutti gli effetti una delle migliori manifestazioni fumettistiche al mondo, ha raccolto centinaia di appassionati accorsi da ogni parte del globo per stare in compagnia dei propri artisti preferiti.
MovieMag era presente all’evento, e grazie a delle piccole interviste fatte a molti dei disegnatori in Aartist Alley, siamo riusciti a scoprire quali sono i cinecomic preferiti da alcuni di coloro che ispirano ogni anno decine di film e serie tv a tema supereroistico.

Un analisi sul genere e su quello che è il suo punto di forza: la capacità di emozionare

L’idea iniziale era quella di stilare un top 3 dei Superhero movies preferiti degli artisti presenti al Lake Como Comic Art Festival, ma molto inaspettatamente gli autori intervistati hanno dato tutti titoli differenti. Dopo una veloce analisi, è facile individuare le motivazioni dietro i differenti responsi. Il cinecomic è il genere più popolare del mondo, e come tale esso è concepito per il grande pubblico, desideroso di lasciarsi trasportare dalla magia del racconto, dimenticandosi totalmente di tecnicismi e accortezze. L’emozione è il motore trainante dei film sui supereroi, e forse la tecnica diventa un qualcosa di secondario.

La critica di tutto il mondo ha negli anni innalzato Sam Raimi come uno dei King del supereroistico, ma al Lake Comic Como Art Festival solo in due hanno inserito un film della trilogia di Spider-Man nella loro Top 3. D’altro canto invece, Esad Ribic ha parlato di come il film Blade (solitamente poco citato dagli addetti ai lavori) sia uno dei suoi preferiti in assoluto, mentre Belen Ortega ha addirittura azzardato a posizionare in top la trilogia di M. Night Shyamalan terminata nel 2019 con Glass.

John Romita Jr. si è addirittura esposto su un giudizio di merito nei confronti dei primi capitoli, secondo lui maggiormente meritevoli di apprezzamento perchè essi definiscono il personaggio e lo iniziano nel suo percorso evolutivo. Thor di Kenneth Branagh è infatti stato uno dei primi nomi citati dalla leggenda italoamericana.

Lake Como Comic Art Festival
Un frame dell’Uomo Ragno di Sam Raimi

I preferiti degli artisti del Lake Como Comic Art Festival 2024

  • John Romita Jr.: Spider-Man (2002), X-Men (2000), Thor (2011), trasposizione televisiva di Daredevil (2015-2018)
  • Belen Ortega: Trilogia Cavaliere Oscuro (2005-2012), Avengers: Endgame (2019), Trilogia M. Night Shyamalan (2000-2019)
  • Marco Checchetto: Spider-Man 2 (2004), Avengers: Infinity War (2018), Captain America: The Winter Soldier (2014)
  • Frank Quitely: I Guardiani della Galassia Vol.1 e Vol. 2 (2014-2017)
Davide Secchi T.
Davide Secchi T.
Cresciuto a pane e cinema, il mio amore per la settima arte è negli anni diventato sempre più grande e oltre a donarmi grandissime emozioni mi ha accompagnato nella mia maturazione personale. Orson Welles, Ingmar Bergman, Akira Kurosawa e Federico Fellini sono gli autori che mi hanno avvicinato a questo mondo meraviglioso.

ULTIMI ARTICOLI