HomeNewsZoey Deutch sarà Jean Seberg nel nuovo film di Linklater

Zoey Deutch sarà Jean Seberg nel nuovo film di Linklater

-

Zoey Deutch ha rivelato sul suo profilo Instagram il look che la rende identica all’icona di Fino all’ultimo respiro, Jean Seberg.

Zoey Deutch e New Wave

Richard Linkalter ha iniziato le riprese del suo nuovo film, New Wave, incentrato sul dietro le quinte di Fino all’ultimo respiro, film diretto da Jean Luc Godard nel 1960. Zoey Deutch interpreterà l’iconica Jean Seberg.

La Deutch ha rivelato il suo look da Jean Seberg su Instagram. Il film riunirà l’attrice e Linklater dopo Tutti vogliono qualcosa del 2016.

È un momento impegnativo per Richard Linklater, che ha recentemente pubblicato il suo documentario God Save Texas, e l’imminente uscita della sua commedia a favore di pubblico, Hit Man. Ma sta anche sviluppando tranquillamente un film francese sulla New Wave che verrà girato a Parigi. Nonostante l’idea stuzzicasse da un po’ il regista ed è diventato ufficiale con il casting di Zoey Deutch come attrice Jean Seberg.

Zoey Deutch

Jean Seberg, musa di Godard

Le prime immagini del memorabile taglio a corto di Deutch che impersona Seberg sono state rese pubbliche. Mentre i dettagli sul film sono stati scarsi, secondo quanto riferito è intitolato Nouvelle Vague, o New Wave in inglese. Mentre sembrava che la storia sarebbe incentrata sulla produzione francese New Wave del 1960 con Jean-Luc Godard come elemento di spicco.  Breathless è il film che ha segnato l’esordio della Seberg. Gli avvisi de casting per attori richiedono invece somiglianze con Jean-Pierre Léaud all’epoca de I 400 colpi di François Truffaut. Dall’altra parte inoltre per Martin Lassale all’epoca di Pickpocket di Robert Bresson suggeriscono un’esplorazione più ampia del movimento della Nouvelle Vague francese.

Se il nome di Jean Seberg vi suona familiare, potrebbe essere dovuto al fatto che Kristen Stewart ha recentemente interpretato l’attrice nel film di Seberg del 2019. Quel dramma era incentrato sulle sue battaglie con l’FBI che l’aveva presa di mira e aveva infangato la sua reputazione nell’ambito del programma COINTELPRO, portandola alla morte per suicidio nel 1979. Tuttavia, non è certo che Linklater si avvicinerà a questa parte della sua vita.

ULTIMI ARTICOLI