HomeNewsJulian Lennon non ha apprezzato un dettaglio del film Yesterday

Julian Lennon non ha apprezzato un dettaglio del film Yesterday

Yesterday è un film innovativo. Inutile smentirlo. Il suo immaginario musicale e la matrice romantica circondante la sceneggiatura di base regalano al pubblico una grande certezza: se i Beatles dovessero farsi conoscere al mondo nei tempi moderni, andrebbero comunque incontro a un successo gigantesco.

Scontro generazionale, progresso musicale e sperimentazione artistica sono tutte componenti che fanno di Yesterday una pellicola da recuperare. C’è un’anima nostalgica e allo stesso tempo futuristica che pervade il tutto e anche la direzione di Danny Boyle ha conquistato pubblico e critica.

Il regista di The Millionaire e Trainspotting (tra gli altri) ha saputo regalare l’ennesimo prodotto di massa che avvolge tutti in un’unica emozione.

Tuttavia in pochi sanno che sono talvolta piovute delle critiche nei confronti di Yesterday. Queste vengono niente poco di meno che da Julian Lennon (figlio del compianto John).

Julian Lennon

Yesterday – La figura di John Lennon ha rovinato l’intero film

Julian Lennon è intervenuto a commentare una scelta di Danny Boyle (quindi della produzione di Yesterday in generale). Alla fine del film si vede John Lennon in campagna, solo, alla veneranda età di settanta anni che si incontra con il protagonista (interpretato da Hamesh Patel).

Per l’occasione Boyle ha rispolverato uno dei suoi fedelissimi (Robert Carlyle) che però ha fatto andare su tutte le furie Julian Lennon. Secondo lui infatti, la presenza del padre non era prevista. L’effetto sorpresa pertanto sarebbe operante in negativo, in quanto poco si sposerebbe con la filosofia del film.

Probabilmente Julian avrebbe voluto mantenere estraneo John e gli altri membri dei Beatles, in quanto Yesterday più che un omaggio a loro, è un omaggio alla memoria collettiva che hanno generato nel tempo.

L’accostamento tra il “cameo del padre” e il resto della trama stona con il contesto narrativo di riferimento. Julian Lennon è stato adirla tutta abbastanza elusivo e non ha approfondito molto questa esternazione. Ma, si sa, quando ci sono di mezzo i Beatles, bisogna trattare tutto con le pinze.

Julian Lennon
Federico Favale
Federico Favale
Anche da piccolo non andavo mai a letto presto. Troppi film a tenermi sveglio. Più guardavo più dicevo a me stesso: "ok, la vita non è un film ma se non guardassi film non capirei nulla della vita".

ULTIMI ARTICOLI