HomeNewsVacanze di Natale, 40 anni per il re dei cinepanettoni

Vacanze di Natale, 40 anni per il re dei cinepanettoni

-

Sono passati già 40 anni dall’uscita al cinema di Vacanze di Natale, il cinepanettone per eccellenza. Ora disponibile in streaming.

Vacanze di Natale, il ritorno

Ebbene sì: Vacanze di Natale, pioniere indiscusso dei cosiddetti cinepanettoni fa il suo ritorno sul piccolo schermo.

Se il termine cinepanettone non fu coniato per il primo film della serie – il suo primo utilizzo, sul quotidiano la Repubblica, risale al 1997 – non c’è film al quale si adatti meglio.

In occasione del 40º anniversario del film, il film sarà disponibile su Paramount+ da oggi 7 dicembre fino al 17 gennaio.

Vacanze di Natale (1983), la locandina

Vacanze di Natale, il film

Vacanze di Natale, diretto dai fratelli Vanzina e prodotto da Filmauro e dai De Laurentiis, all’epoca della sua uscita registrò un primato: quello di essere il primo “instant movie” nella storia del cinema italiano. Infatti, è uscito a Natale 1983 ed è ambientato nello stesso Natale del medesimo anno.

Per chi non lo conoscesse, il film racconta le vacanze natalizie di due gruppi di italiani, uno di Roma e un altro di Milano, a Cortina D’Ampezzo, tra tradimenti, intrighi e vizi. Il tutto all’insegna dell’ironia, spesso scurrile, ma capace di generare risate di pancia.

E in grado, tra una risata e l’altra, di ritrarre in modo impietoso la borghesia italiana degli anni Ottanta.

Un cast ricchissimo

Il cast del primo Vacanze di Natale era molto ricco e variegato. Ne facevano parte due campioni della comicità nostrana come Christian De Sica e Jerry Calà, rispettivamente nei panni del facoltoso Roberto Covelli e in quelli di Billo.

Stefania Sandrelli interpreta il ruolo di una donna sposata e insoddisfatta (Ivana Braghetti), Claudio Amendola il giovane proletario Mario e un altro Mario, Mario Brega, interpreta suo padre Arturo Marchetti.

Si segnala anche un piccolissimo ruolo, quello della pornostar Moana Pozzi nei panni di Luana, una donna sposata che tradisce suo marito con Billo.

Stefania Sandrelli in una scena del film

Vacanze di Natale, in memoria di Karina Huff

Di tutti gli attori comparsi nel film, a parte Moana Pozzi, un’altra protagonista non è più tra noi: è Karina Huff, morta nel 2016 a soli 55 anni per un tumore al seno. Nel film interpretava Samantha, la fidanzata americana di Roberto Covelli.

Ha recitato, lo stesso anno, anche in un altro cult del cinema anni Ottanta, Sapore di mare, nel ruolo di Susan. Era stata scoperta da Gianni Boncompagni.

All’indomani della sua morte, il regista Carlo Vanzina la ricordò così: “La sua voglia di vivere e il suo sorriso ci resteranno per sempre nella mente. Mio fratello la vide in un programma tv intitolato Pop corn dove faceva la soubrette e ne rimase molto colpito.

Quando fece il provino per Susan in Sapore di mare vinse subito perché assomigliava alla tipica ragazza inglese anni ’60 che doveva rappresentare nei film, una tipo Petula Clark.

Parlava un italiano buffo e aveva una vena istintiva di tenerezza e malinconia che si adattava magnificamente a quel ruolo: una giovane inglese che in entrambi i film lascia Christian De Sica per mettersi con un altro, un personaggio positivo”.

Due anni dopo, se ne andò anche Vanzina.

Karina Huff, una delle interpreti di Vacanze di Natale

Vacanze di Natale, qualche curiosità sul film

  • Vacanze di Natale ha ampiamente contribuito a rendere celebri canzoni iconiche degli anni Ottanta come Maracaibo di Lu Colombo e Amore disperato di Nada.
  • Il film si girò a settembre, quando a Cortina non c’era ancora la neve: così, Carlo Vanzina dovette trovare un escamotage per ricrearla artificialmente.

    Come ricordò in un’intervista a Il Giornale: “Di giorno si girava al Cristallo, tenuto aperto per le riprese, poi si tornava al nostro albergo. Faceva caldo, era settembre, gli effetti digitali non esistevano. Così per ricreare la neve usammo una specie di schiuma terrificante.

    Per i campi lunghi inventammo una soluzione squisitamente all’italiana: lenzuola! Tante, prese dalle camere e stese sui campi verdi per renderli bianchi. Quanto alla neve sui davanzali, beh, era cotone idrofilo! Saccheggiammo le farmacie”.
  • Christian De Sica ha girato ben 11 film diretti da Carlo Vanzina: il primo non è stato Vacanze di Natale bensì, un anno prima, Viuuulentemente mia. Il sodalizio artistico e amicale tra i due è stato totale.

    Quando il regista è morto, De Sica ha raccontato: “Ho cominciato con un piccolo ruolo in un suo film accanto a Laura Antonelli e Diego Abatantuono, poi si è accorto che qualcosa la sapevo fare e mi ha affidato una parte importante in Sapore di mare”.

    Vanzina fu anche il fautore della coppia comica più di successo del cinema italiano degli ultimi 30 anni: la premiata ditta Boldi-De Sica.

    Come ha ricordato quest’ultimo, fu lui a creare “la coppia cinematografica formata da me e Boldi, con cui ho girato 24 film, anche se Massimo lo conoscevo da prima perché era il batterista della Pattuglia azzurra, il gruppo musicale di cui facevo parte anch’io come cantante”.

Siete curiosi di vederlo o siete solo nostalgici di quegli anni? Non vi resta che cercare Vacanze di Natale su Paramount+.

Giulia Bucelli
Giulia Bucelli
Lettrice e spettatrice onnivora, non crede nello snobismo. Tuttavia non fa mistero della sua passione per il cinema orientale, gli horror e Alfred Hitchcock. Non si perde nemmeno un film di Cronenberg e Lanthimos.

ULTIMI ARTICOLI