HomeNewsUna pallottola spuntata - Si lavora al reboot

Una pallottola spuntata – Si lavora al reboot

-

Una pallottola spuntata avrà addirittura un reboot. Lo annuncia Seth MacFarlane (si il Griffin man) precisando anche che il tutto sarebbe addirittura in lavorazione. Inizialmente si pensava a un quarto film ma la produzione ha optato per una saggia decisione di ricominciare da capo.

Già nel 2013 si vociferava di una nuova pazza idea di ridare linfa al franchise. Ed Helms doveva interpretare il protagonista (un periodo in cui grazie a Una Notte da Leoni, l’attore stava riscontrando una visibilità fuori dal comune).

una pallottola spuntata

Sarà Liam Neeson a raccogliere il testimone di Leslie Nielsen per quello che in Italia si chiama Una pallottola spuntata ma che in inglese sarebbe Naked Gun. Tratto da una famosa serie anni ottanta, il film segue le gesta del maldestro detective di Los Angeles che stavolta sarà un’altra persona.

Akiva Schafer sta scrivendo la sceneggiatura che non può che destare una forte curiosità. Liam Neeson è un nome che non solo va per la maggiore (i film d’azione suoi sono una certezza) ma suscita talvolta anche sgomento in quanto è una scelta diametralmente opposta rispetto a Leslie Nielsen.

Una pallottola spuntata è conosciuta per essere un’opera dissacrante, a tratti demenziale. Liam Neeson non ha in sé il germe né del dissacrante né tantomeno del demenziale. L’unico film dove lo abbiamo visto sbottonarsi un po’ di più, almeno a livello emotivo, è Love Actually.

Da un certo punto di vista, quasi viene da pensare che sia Ed Helms la scelta giusta e questo pensiero fa rimpiangere un po’ le mancanze del 2013. Ma chissà, la sceneggiatura è affidata comunque a persone competenti e di un certo livello.

Grande curiosità dunque per Una pallottola spuntata e fiducia per Seth MacFarlane, uno che di ironia e demenzialità se ne intende. La sua tuttavia è molto sottile e fa anche riflettere. Che sia questo un reboot pensato e quindi di successo?

Federico Favale
Federico Favale
Anche da piccolo non andavo mai a letto presto. Troppi film a tenermi sveglio. Più guardavo più dicevo a me stesso: "ok, la vita non è un film ma se non guardassi film non capirei nulla della vita".

ULTIMI ARTICOLI