HomeNewsTutti tranne te, possibile un sequel?

Tutti tranne te, possibile un sequel?

-

Tutti tranne te, commedia romantica di Will Gluck, rilasciata nelle sale italiane lo scorso gennaio e con protagonisti Sydney Sweeney e Glen Powell, potrebbe avere un sequel, o almeno è ciò che lascia intuire l’attrice protagonista.

Tutti tranne te, Sydney Sweeney su un possibile sequel

I due ragazzi protagonisti di Tutti tranne te, nel corso del film, inscenano una relazione nonostante non si sopportino per niente. Una trovata da parte degli sceneggiatori sicuramente già esplorata, ma proposta al pubblico in modo interessante, tanto da collocare Tutti tranne te tra le commedie di maggiore incasso del 2023 (negli Stati Uniti la distribuzione è cominciata a partire da dicembre scorso).

Ed è proprio la curiosità che ruota intorno a un film di così grande successo che ha spinto la stampa a chiedere a Sydney Sweeney, attrice protagonista del film, notizie riguardo la possibilità di un sequel sulle vicende amorose di Ben e Bea.

Tutti tranne te

La risposta di Sweeney è stata alquanto enigmatica, perché l’interprete rivela di averne parlato con il coprotagonista Glen Powell proprio la mattina in cui ha avuto luogo la stessa intervista, ma che al momento non saprebbe proprio dire nulla di preciso, concludendo che non resta altro da fare che aspettare e vedere che succede.

Il fatto che i due protagonisti di Tutti tranne te abbiano avuto una conversazione sul sequel, e il non escludere per nulla tale eventualità, fa intuire che una nuova collaborazione tra Sweeney e Powell non è affatto da escludere, magari proprio nei panni di Bea e Ben. L’incasso considerevole del film potrebbe inoltre persuadere facilmente gli addetti ai lavori a ritentare l’impresa con un secondo capitolo.

Tutti tranne te, il rilancio della commedia romantica

La pellicola, complice il supporto dei social, ha riscontrato un grande successo di pubblico, che ha apprezzato in particolare la colonna sonora e la canzone Unwritten di Natasha Bedingfield.

Dopo l’acclamato Pretty Woman, negli anni 2000 c’era stato un cambiamento nel modo di concepire le rom-com, basti pensare a film come 10 cose che odio di te. Da allora, si sono avvicendate numerose pellicole dello stesso genere, alcune di un certo livello, altre meno. Dunque, il film di Will Gluck rappresenta, a detta di molti, una ventata d’aria fresca nel panorama cinematografico incentrato su sceneggiature a base di relazioni, equivoci e risate.

Il trailer del film

Danilo Abate
Danilo Abate
In bilico continuo fra il thriller d’autore e una pellicola di fantascienza, cerco sempre nuovi modi per riflettere, trovare prospettive inedite e sorprendermi. Parlare di cinema è parlare di opere fatte di emozioni umane, cose concrete, che vengono rese nel modo più imprevedibile e astratto. Il mio obiettivo è scandagliare ogni angolo di girato per dare voce a ciò che è nascosto tra un ciack e l’altro.

ULTIMI ARTICOLI