HomeNewsTom Wilkinson: addio a uno dei protagonisti di Full Monty

Tom Wilkinson: addio a uno dei protagonisti di Full Monty

-

Nella giornata di ieri si è spento l’attore inglese Tom Wilkinson. Uno dei grandi protagonisti del cinema inglese e internazionale, che ha ottenuto due nomination agli Oscar per le sue performance in In the Bedroom e Michael Clayton e ha deliziato il pubblico in commedie come Full Monty e Marigold Hotel. Oltre ai ruoli principali, Tom Wilkinson ha preso parte ad alcuni dei grandi cult degli ultimi decenni: Shakespeare in Love, Il patriota e Batman Begins sono solo alcuni di questi.

Wilkinson ha firmato anche importantissime pagine nella storia della televisione. Un Golden Globe e un Emmy al miglior attore non protagonista per John Adams e diverse altre candidature in sceneggiati televisivi. Un interprete poliedrico che ha posto il suo nome in più di 130 film, non una grande star hollywoodiana ma, come aveva dichiarato al The New York Times nel 2002, “un jolly che può fare tutto”. Per il grande pubblico Tom Wilkinson però sarà sempre Gerald, uno degli operai disoccupati di Full Monty che progettano di fare un po’ di grana cimentandosi negli spogliarelli.

Una storia che in parte ricorda molto la vita personale del padre di Wilkinson, che negli anni ’50 perse il posto di lavoro in una fabbrica di alluminio canadese e si vide costretto a tornare con tutta la sua famiglia in Inghilterra. Queste vicende ispireranno profondamente Tom Wilkinson nell’interpretazione del personaggio di Gerald. Il resto è storia, il successo mondiale di Full Monty farà decollare la carriera dell’attore, riscattando così anche la dura storia del padre e della famiglia Wilkinson.

tom wilkinson
Un immagine di Full Monty

Le cause della morte di Tom Wilkinson

Non si hanno molte notizie circa la morte dell’attore. Una dichiarazione fornita dal suo agente a nome della famiglia Wilkinson afferma che è morto improvvisamente nella sua casa all’età di 75 anni. Sua moglie e i suoi cari erano con lui.

Davide Secchi T.
Davide Secchi T.
Cresciuto a pane e cinema, il mio amore per la settima arte è negli anni diventato sempre più grande e oltre a donarmi grandissime emozioni mi ha accompagnato nella mia maturazione personale. Orson Welles, Ingmar Bergman, Akira Kurosawa e Federico Fellini sono gli autori che mi hanno avvicinato a questo mondo meraviglioso.

ULTIMI ARTICOLI