Tim Burton, Premio alla carriera

Il regista americano Tim Burton ha ricevuto qualche giorno fa il premio alla carriera al festival del cinema di Lione, il “Lumière Film Festival”, chiamato così in onore dei fondatori del cinema, i fratelli Lumière, che proprio a Lione inventarono il cinematografo.

Il premio è stato creato dall’Istituto Lumière, un’organizzazione nata per conservare e custodire le opere dei due celebri fratelli e per ricordare i loro progressi grazie a un museo interamente dedicato, situato nella vecchia casa di famiglia.

Tim Burton

Consegnato in persona da Monica Bellucci di fronte a una platea di 5000 persone, il celebre premio istituito nel 2009 è stato negli ultimi anni conferito anche ad altri maestri innovatori come Quentin Tarantino o Martin Scorsese, solo per citarne due.

Accolto da numerosi fan, i quali hanno espresso ammirazione per il lavoro svolto nei suoi oltre 40 anni di carriera, Burton si è rivelato particolarmente emozionato dall’affetto riscosso. “In tutta la mia vita non ho mai ricevuto così tanto amore” queste le sue parole.

Forse il peso di trovarsi nella città da cui tutto ha avuto inizio e di cui oggi si ritrova ad essere celebrato come un maestro, ha fatto sì che il regista si presentasse visibilmente emozionato.

Tra citazioni e ricordi vari che sono stati fatti sul palco, come quello di suonare al pianoforte la sigla della “Sposa Cadavere”, il festival ha promosso nei giorni adiacenti una rassegna di alcune sue opere come Edward mani di forbice Big Fish e molti altri titoli classici.

Lo stile inconfondibile di Tim Burton è ormai diventata la sua firma, il suo ultimo film Dumbo uscito nel 2019 e distribuito dalla Walt Disney Company, ha riscosso un grande successo di pubblico. Il suo ultimo lavoro è la serie televisiva “Mercoledì” incentrata sulla figlia adolescente della famiglia Addams, in uscita a novembre sulla piattaforma Netflix.

Tim Burton
Giovanni Veverga
Giovanni Veverga
Amo gli autori che vogliono e sanno come raccontare una storia in grado di affascinare lo spettatore.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI