The Whale, Brendan Fraser nel primo trailer del film di Aronofsky

The Whale, alte aspettative per il nuovo film di Darren Aronofsky

Lo attendevamo con ansia e trepidazione e finalmente eccolo, il primo trailer di The Whale, nuovo film di Darren Aronofsky. Poche immagini, poche scene, ma bastano quelle per farsi un’idea dell’incredibile performance di Brendan Fraser. Ricordiamo che l’attore, celebre per il ruolo ne La Mummia di Stephen Sommers e caduto nel dimenticatoio per aver accusato una potente personalità di Hollywood di molestie, ha ricevuto per questo ruolo una standing ovation di sei minuti all’ultimo Festival di Venezia, dove il film concorreva per il Leone d’Oro. The Whale racconta la storia di Charlie, professore universitario di oltre 250 chili, che tiene le sue lezioni online. Non ha praticamente rapporti col mondo esterno, fatta eccezione per l’amica infermiera Liz. Dopo aver avuto un grave malore e una diagnosi infausta, decide di riallacciare i rapporti con la figlia Ellie che non vede da molti anni. Sarà l’occasione per scavare nei ricordi e nei traumi dell’uomo. Nel cast anche Hong Chau, Sadie Sink (Max di Stranger Things), Samantha Morton e Ty Sympkins. Ecco il primo trailer di The Whale:

Darren Aronofsky, o si ama o si odia

Darren Aronofsky è un regista che o si ama o si odia. Nel corso della sua carriera ha collezionato grandi film di successo e alcune pellicole che hanno diviso pubblico e critica. Per quanto riguarda i suoi più grandi successi è doveroso citare Requiem for a dream del 2000 con Jared Leto e Jennifer Connelly e The Wrestler con cui nel 2008 vince il Leone d’Oro al Festival di Venezia. Film discutibili invece risultano essere Noah, Il cigno nero (nonostante il grande successo durante la stagione dei premi e la performance di Natalie Portman premiata con la statuetta dorata) e Madre! con Jennifer Lawrence e Javier Bardem. Cosa rappresenta The Whale? Il film potrebbe riportarlo nuovamente sotto i riflettori e soprattutto rilanciare definitivamente la carriera di un bravo attore come Brendan Fraser, sempre più proiettato verso la candidatura agli Oscar.

the whale

Tiziana Panettieri
Tiziana Panettieri
E’ un amore di lunga data quello tra me e il cinema, cominciato con cult come Halloween, IT e L’Esorcista e alimentato negli anni con il meglio dell’horror e del cinema di genere. Ammetto, però, d’aver subìto il fascino del cinema asiatico, mediorientale e sudamericano. Sono onnivora, non mi precludo nulla senza aver prima provato.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI