HomeNewsThe idea of you: il nuovo film con Anne Hataway

The idea of you: il nuovo film con Anne Hataway

Anne Hataway torna in un nuovo film romantico, The idea of you, e lo fa al fianco di Nicholas Galitzine. The idea of you è il film che chiuderà il festival South by Southwest, che si svolgerà dall’8 al 16 marzo. La pellicola è diretta da Michael Showalter, già vincitore per due volte del premio del pubblico.

In The idea of you, Anne Hathaway interpreta Solène, una mamma single di 40 anni che inizia una storia d’amore inaspettata con il 24enne Hayes Campbell, il cantante della boy band più alla moda, August Moon. Solène deve intervenire per accompagnare il viaggio della figlia adolescente al Coachella Music Festival dopo che il suo ex è stato liberato all’ultimo minuto. Qui ha un incontro casuale con Hayes e scatta una scintilla istantanea e innegabile. Quando iniziano una vorticosa storia d’amore, non passa molto tempo prima che lo status di superstar di Hayes ponga sfide inevitabili alla loro relazione. Solène scopre presto che la vita sotto i riflettori di lui potrebbe essere più di quanto si aspettasse.

The idea of you

The idea of you, un altro successo di Showalter?

The idea of you è uno dei tanti che il regista ha presentato o ha fatto debuttare al festival. Tra questi troviamo Hello My Name is Doris, che ha vinto il Premio del Pubblico nel 2015, The Big Sick, che ha vinto il Premio del Pubblico nel 2017. Ricordiamo anche la serie TV acclamata dalla critica Search Party. Lovebirds, infine che originariamente avrebbe dovuto essere proiettato al festival di Austin, in Texas, prima che la pandemia cancellasse l’evento.

The Idea of you è prodotto dalla vincitrice dell’Oscar Cathy Schulman, che torna al festival South by Southwest dopo aver presentato in anteprima Bernie nel 2012. Gli Altri produttori sono la Hathaway stessa, Gabrielle Union, Robinne Lee, Eric Hayes, Michael Showalter e Jordana Mollick. Il progetto è presentato da Amazon MGM Studios.

Laura Maddalozzo
Laura Maddalozzo
Datemi uno schermo e dei popcorn e sono la persona più felice del mondo. Il mio habitat cinematografico? Un’apocalisse zombie o ovunque ci sia un’atmosfera horror

ULTIMI ARTICOLI