HomeNewsThe Dreamers torna al cinema in versione restaurata

The Dreamers torna al cinema in versione restaurata

The Dreamers, film di Bernardo Bertolucci presentato al Festival di Venezia del 2003, vede come protagonisti i talentuosi Eva GreenLouis GarrelMichael Pitt.
I tre attori, all’epoca ventenni, mettono in scena una rivisitazione dell’esperienza sessantottina e del maggio francese.

The Dreamers è originale perché racconta gli anni del fermento giovanile da un punto di vista tutt’altro che collettivo e politico. Bertolucci sceglie infatti di guardare a quello che succedeva nelle case dei giovani borghesi: l’esplorazione della sfera sessuale, il rapporto con la droga, la scoperta della propria identità, e l’incontro con la politica.

The Dreamers

The Dreamers: la passione per il cinema

The Dreamers contiene numerosi riferimenti alla passione per il cinema di Bertolucci, un regista italiano che ha la fama di essere un fiero francofilo (in particolare amante della Nouvelle Vague).

Nell’opera emerge infatti tutto lo stampo autoriale del regista, la sua mano personale e provocatoria, e anche il suo interesse per la trasgressione giovanile declinata spesso in passione erotica e sentimentale.

Così Bertolucci parla di The Dreamers:

Il film è diretto più ai giovani, che allora non c’erano. Vorrei avere una macchina del tempo per poterli condurre in quell’epoca. Io non sono interessato ai film prettamente storici, non avevo intenzione di fare un docudrama: volevo, piuttosto, dare vita a un contagio e dire ai ragazzi di oggi che, se era giusto ribellarsi allora, lo è anche adesso. Nel film, la politica viene dopo la libertà e il sesso perché il Sessantotto non era solo politica. Prima di tutto, nel Sessantotto c’erano tante emozioni: un mix di cinema, sesso, rock’n’roll, le prime canne e poi, ovviamente, la politica. (…)

Per The Dreamers ho immaginato il corpo a corpo di tre ventenni di oggi, Eva Green, Louis Garrel e Michael Pitt, con tre ventenni del Sessantotto, Isabelle, Théo e Matthew. Ben presto (…) mi sono accorto che anch’io (…) mi stavo confrontando con il Sessantotto: la macchina da presa era diventata una macchina del Tempo“.

The Dreamers

Al cinema dall’8 gennaio

Il film di Bernardo Bertolucci è dunque ricco di citazioni cinematografiche, ed è anche accompagnato da una colonna sonora di tutto rispetto firmata da Jimi Hendrix, Bob Dylan, Janis Joplin, The Door, Françoise Hardy, Charles Trenet..

The Dreamers torna al cinema dall’8 gennaio in una versione restaurata in 4K grazie al progetto Il Cinema Ritrovato.

Il restauro è realizzato dalla stessa Cineteca di Bologna in collaborazione con Recorded Picture Company, con il supporto della Fondazione Bernardo Bertolucci.

Silvia Lopes
Silvia Lopes
La mia più grande passione è il cinema, fonte di vita e di crescita continua. Mi piace il cinema d’autore e quello di genere, amo i thriller ma non mi dispiacciono i film storici o drammatici. I miei grandi nomi sono Tarantino, Scorsese, Allen, Spielberg.

ULTIMI ARTICOLI