HomeNewsSpike Lee: cosa pensa su due note pellicole del 2023

Spike Lee: cosa pensa su due note pellicole del 2023

Il vincitore del premio Oscar Spike Lee ha condiviso alcune significative riflessioni su due dei titoli cinematografici più noti del 2023. Queste pellicole sono rispettivamente Oppenheimer di Christopher Nolan e Killers of the Flower Moon di Martin Scorsese. 

Questi due film sono stati nominati dal regista di Blakkklansman e Fa la cosa giusta quando gli è stata rivolta la domanda dal Washington Post. La domanda in questione riguardava quali fossero gli ultimi film che lo hanno ispirato. 

Senza alcun dubbio Spike Lee ha definito Killers of the Flower Moon come un magnifico film. In quanto membro dell’Accademia del Cinema, Lee ha elogiato l’interpretazione della nuova star del film, ovvero Lily Gladstone.  Per Lee, la Gladstone potrebbe diventare la prima attrice nativa americana a vincere un Oscar come Miglior Attrice Protagonista. Lily Gladstone sta vincendo un Oscar, ha il mio voto, ha dichiarato Lee. 

Lily Gladstone

Cosa pensa Spike Lee dell’altro grande film del 2023, ovvero Oppenheimer 

Spike Lee ha definito Oppenheimer un grande film e Christopher Nolan un regista di notevole rilievo. Inoltre il cineasta ha rivelato di aver proiettato nel corso del suo insegnamento presso la New York University, un altro film di Nolan, ovvero l’epico Dunkirk, sulla Seconda Guerra Mondiale. 

Inoltre ha aggiunto un commento sul finale di Oppenheimer. Mi sarebbe piaciuto aggiungere qualche minuto in più sulla storia del popolo giapponese. Le persone sono state vaporizzate. Molti anni dopo, le persone sono ancora radioattive. Non è che non avesse il potere. Dice agli studios cosa fare. Avrei voluto vedere alla fine del film magari cosa ha comportato il lancio delle due bombe atomiche sul Giappone. 

Questa è una riflessione che Spike Lee ha fatto presente a Deadline sul film di Nolan, che al momento ha incassato circa 934 milioni di dollari in tutto il mondo. La pellicola racconta la storia di J. Robert Oppenheimer, il fisico teorico americano conosciuto come il padre della bomba atomica. 

Lee ha specificato che questo commento non è necessariamente una critica e ha aggiunto una precisazione ironica su quello che Nolan possa dire ricambiando le sue opinioni. Scommetto che potrebbe dirmi alcune cose che cambierebbe su Fa’ la cosa giusta e Malcolm X. 

Spike Lee
Francesco Maggiore
Francesco Maggiore
Cinefilo, sognatore e al tempo stesso pragmatico, ironico e poliedrico verso la settima arte, ma non debordante. Insofferente, ma comunque attento e resistente alla serialità imperante, e avulso dai filtri dall'allineamento critico generale. Il cinema arthouse è la mia religione, ma non la mia prigione.

ULTIMI ARTICOLI