Scoop – in arrivo il film sull’intervista shock del Principe Andrew

Nel 2019 la BBC organizzò per Newsnight, uno dei suoi programmi di informazione di punta, un’intervista al controverso Principe Andrew, prossimo in linea di successione alla corona inglese. Nel corso dell’incontro ormai passato alla storia – in particolar modo per il pubblico del Regno Unito – l’incalzante presentatrice e giornalista Emily Maitlis spostò l’argomento della conversazione sulla presunta vicinanza tra il Reale inglese e Jeffrey Epstein. L’erede al trono non negò di conoscere il personaggio tanto discusso, e ammise di provare riconoscenza verso il rapporto che lo aveva legato a Epstein. A seguito delle sue parole, la reazione del pubblico e delle masse è stata scandalizzata e di forte biasimo, motivo per cui, nel maggio del 2020, il Principe Andrew si è ritirato vita natural durante da qualsiasi forma di incarico pubblico. Da questa curiosa e controversa vicenda oggi nasce un film, e prende il titolo di Scoop.

Non è certo la prima volta che il pubblico attinge alla cronaca per ricercare narrazioni accattivanti agli occhi del pubblico, e in questo senso la vicenda legata al Principe Andrew si rivela doppiamente efficace, anche in ragione del suo essere particolarmente recente e quindi presente nella memoria dei più. La sceneggiatura del film è già stata affidata alle sapienti mani di Peter Moffat (già autore di Your honor), mentre per la regia ancora non è stato stabilito nessun nome ufficiale. La produzione di Scoop è stata presa in carico da The Lighthouse Productions, e già sono in molti a sospettare che la distribuzione della pellicola sarà prevedibilmente accolta con scarso entusiasmo da parte dei membri della Famiglia Reale. Ancora nessun riferimento temporale sicuro per la data d’uscita, né nessun nome certo per quanto riguarda il cast, sebbene nelle scorse ore Deadline abbia ipotizzato una partecipazione di Hugh Grant al progetto.

Eleonora Noto
Eleonora Noto
Laureata in DAMS, sono appassionata di tutte le arti ma del cinema in particolare. Mi piace giocare con le parole e studiare le sceneggiature, ogni tanto provo a scriverle. Impazzisco per le produzioni hollywoodiane di qualsiasi decennio, ma amo anche un buon thriller o il cinema d’autore.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI