Robbie Coltrane: gli altri attori di Harry Potter gli rendono omaggio

Robbie Coltrane ci ha lasciati nella serata di venerdì e, nonostante siano passati solo quattro giorni, c’è già la sensazione che il mondo sia diventato un posto meno affabile. Si, perché Hagrid rappresentava alla perfezione il concetto del gigante buono, vettore assoluto di quell’innocenza incondizionata che, talvolta, sfocia in un tenue rigagnolo d’ingenuità.

La notizia ha sconvolto tutti, potterhead in primis: e chi poteva intervenire se non gli altri colleghi attori che hanno convissuto con lui per ben dieci anni sul set di Harry Potter? La schiera di amici e compagni di viaggio di quest’avventura indimenticabile hanno voluto dire la loro per la scomparsa di un pezzo da novanta (non solo nell’aspetto ma anche nell’animo).

Comincia Emma Watson: l’attrice inglese ha detto che non c’è stato un Hagrid migliore di lui. Anche se nessuno ovviamente ha interpretato il gigante oltre a Robbie Coltrane, è palese che intendesse dire che la persona dietro alla maschera incarnava alla perfezione i valori veicolati dal personaggio. E come darle torto? Basta guardarlo in volto per associare i due. Parla di lui addirittura come uno zio, un “parente molto affettuoso, pieno di empatia per me sia da bambina sia da adulta. Il suo talento era così immenso che aveva perfettamente senso vederlo interpretare un gigante”.

Secondo Tom Felton, Bonny Wright e James Phelps, Robbie Coltrane era in grado aiutare tutti sul set. Proprio in Harry Potter e Il Prigioniero di Azkaban riusciva ad incoraggiare tutti, complice anche un ruolo di primo piano nel terzo capitolo della saga. Aveva sempre la parola giusta e con chi si dimostrava parecchio nervoso, dimostrava anche la sua venatura comica.

Non poteva mancare Daniel Radcliffe, secondo cui Coltrane sarebbe stato un perno fondamentale delle riprese di Harry Potter. In ogni occasione si dimostrava affettuoso e disponibile. In particolare, ha ricordato di quando erano soliti ripararsi nella capanna di Hagrid durante le giornate piovose. Era come stare a casa, come interfacciarsi con qualcuno che c’era sempre stato e sempre sarebbe stato presente.

Un pezzo di Hogwarts se ne va, ma come ha detto l’attore stesso, le sue gesta sono destinate a rimanere per sempre nelle vesti di questo grande personaggio potteriano.

Robbie Coltrane
Federico Favale
Federico Favale
Anche da piccolo non andavo mai a letto presto. Troppi film a tenermi sveglio. Più guardavo più dicevo a me stesso: "ok, la vita non è un film ma se non guardassi film non capirei nulla della vita".

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI