HomeNewsQuella sporca ultima meta, in arrivo un nuovo remake del cult di...

Quella sporca ultima meta, in arrivo un nuovo remake del cult di Robert Aldrich

Nel 1974 il regista Robert Aldrich portò sul grande schermo uno sport movie diventato un vero e proprio cult, Quella sporca ultima meta (The Longest Yard), con protagonista Burt Reynolds nei panni di un ex campione di football americano che nonostante le avversità condurrà la sua squadra di galeotti alla vittoria. Gli amanti del genere ricorderanno sicuramente il riuscitissimo remake del 2005 diretto da Peter Segal dal titolo L’altra sporca ultima meta (in inglese il film conserva il titolo originale, The Longest Yard), nel quale il ruolo del protagonista è interpretato da un giovane Adam Sandler, mentre Burt Reynolds, presente anche in questa versione, indossa le vesti del coach Nate Scarboroug. Nel cast de L’altra sporca ultima meta troviamo anche Ed Lauter, Chris Rock e grandi star del wrestling e del football come Terry Crews, Steve Cold AustinBill GoldbergKevin NashThe Great Khali.

Un nuovo e ambizioso progetto

Ecco che questa storia di riscatto, di crisi superate e di vittorie, sta per rivivere in un nuovo remake a 50 anni di distanza dall’originale. Sembra infatti che la Paramount Pictures abbia messo in cantiere questo ambizioso progetto la cui sceneggiatura dovrebbe essere affidata a Rodney Barnes, produttore esecutivo e autore della recente serie Winning Time: The Rise of the Lakers Dynasty. Mentre non si ancora nulla riguardo al nome del regista e al cast. A essere coinvolta nel nuovo adattamento anche la casa di produzione Gunpowder & Sky di Van Toffler, il quale era già stato il produttore esecutivo del remake del 2005. Di sicuro la collaborazione di quest’ultimo rappresenta una garanzia di continuità con l’opera precedente, ma la sfida più grande risiede nella capacità di dare un tocco di originalità ad una materia già ampiamente maneggiata e più volte rivisitata (ricordiamo anche l’adattamento Mean Machine del 2001).

Quella sporca ultima meta

Quella sporca ultima meta, la trama della pellicola del 1974

L’ex campione di football, Paul Crewe, dopo la fine della sua brillante carriera, deve affrontare una crisi esistenziale e una serie di vicissitudini che lo porteranno in prigione. Il direttore del carcere, conoscendo i suoi trascorsi professionistici, gli propone di allenare la squadra dei secondini, ma Paul in un primo momento si rifiuta di tornare in campo. La vita in carcere diventa sempre più difficile fino a quando l’ex campione si decide a capitanare una squadra composta da detenuti che dovranno competere per un match con le guardie di sorveglianza. I suoi giocatori non sono abituati a sottostare alle regole e a collaborare in un clima di rispetto reciproco, mentre i loro avversari si allenano con regolarità e sembrano avere la vittoria in pugno. Tuttavia, Paul e la sua squadra riusciranno a cambiare le sorti della partita contro ogni previsione e a riscattarsi completamente.

Alessia Pennino
Alessia Pennino
Il cinema ha sempre rappresentato per me il rifugio perfetto dalle vicissitudini quotidiane, un porto sicuro dalla realtà, ma anche la dimensione ideale in cui sogni e desideri prendono forma. Ho sempre coltivato un interesse profondo per quest'espressione artistica, immaginandomi un giorno di scrivere recensioni per poter esprimere il mio punto di vista.

ULTIMI ARTICOLI