Piove, trailer e poster ufficiale del nuovo film di Paolo Strippoli

Piove, il nuovo film dal regista di A Classic Horror Story

Dopo un primo teaser poster, Piove di Paolo Strippoli si mostra con trailer e poster ufficiali. Il film verrà presentato nella sezione Panorama di Alice nella città alla 17°edizione della Festa del Cinema di Roma il 21 ottobre. Strippoli torna sulla scena dopo l’enorme successo con A Classic Horror Story, suo film d’esordio con cui ha vinto il premio come Miglior Regia al Festival di Taormina nel 2021. Piove nasce da una sceneggiatura di Jacopo Del Giudice premiata alla 32° edizione del Premio Solinas. L’uscita ufficiale nei cinema è fissata per il 10 novembre e sarà distribuito da Fandango. Se nella sua opera prima l’ispirazione era il cinema classico di genere, in questo suo secondo film torna sì all’horror, ma aggiungendo anche un tocco di dramma. Ecco il trailer ufficiale del film:

La trama del film

A Roma sta accadendo qualcosa di particolare. Quando piove dai condotti e tombini fuoriesce una melma grigiastra accompagnata da un vapore denso la cui origine è sconosciuta. Respirarlo significa fare i conti con la propria parte nascosta, quella più oscura in cui gli istinti repressi e la rabbia crescono incontrollati. Neanche la famiglia Morel sfuggirà a questo evento. Cristina è morta in un incidente un anno fa e il marito Thomas e il figlio Enrico non hanno superato lo shock. L’amore familiare tra i due è soppiantato da una convivenza forzata. Barbara, la figlia più piccola, vorrebbe invece rivederli uniti come un tempo. L’incidente si poteva evitare, sia Thomas che Enrico lo sanno, ma invece di assumersi le colpe non si parlano più. Questo trauma ha fatto sì che la rabbia crescesse dentro di loro e adesso sono le vittime perfette di questo misterioso vapore. I due si ritrovano così imprigionati in una Roma che li rispecchia perfettamente, una città nervosa sul punto di esplodere. Qui sotto trovate il poster ufficiale di Piove.

piove
Tiziana Panettieri
Tiziana Panettieri
E’ un amore di lunga data quello tra me e il cinema, cominciato con cult come Halloween, IT e L’Esorcista e alimentato negli anni con il meglio dell’horror e del cinema di genere. Ammetto, però, d’aver subìto il fascino del cinema asiatico, mediorientale e sudamericano. Sono onnivora, non mi precludo nulla senza aver prima provato.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI