Patricia Arquette esordisce alla regia: nel cast anche Willem Dafoe

Da decenni i più svariati interpreti si sono prestati alla macchina da presa, talvolta per esperienze molteplici, più spesso per esordi che hanno avuto seguito limitato o nullo, ma la fascinazione della regia sembra essere inevitabile agli occhi attoriali. E se questa tradizionale tendenza alla sperimentazione sembra non accusare i segni del tempo, rinnovandosi imperterrita, è pur vero che il questi mesi pare di assistere ad un boom del trend, con gli esordi registici di moltissimi tra i volti del grande schermo. Oggi sembra essere la volta di Patricia Arquette, interprete dall’invidiabile curriculum (di recente anche nella più che riuscita Severance, per un’incursione nel mondo della serialità. Per la produzione del suo primo film, l’attrice si affida a Rh Negative Entertainment e Catch & Release Films. Nonostante sia occupata dietro alla macchina da presa, la performer comparirà anche sulla scena, affiancata da Willem Dafoe e Camila Morrone.

Patricia Arquette

Il film diretto da Patricia Arquette è tratto dal romanzo Gonzo girl, scritto da Cheryl Della Pietra e trasposto in sceneggiatura da Jessica Caldwell e Rebecca Thomas. Sebbene non siano giunte le conferme definitive, pare che il lungometraggio potrebbe prendere in prestito il titolo del romanzo, come spesso accade in questi casi. La narrazione, ambientata nel 1992, si incentra sulla vicenda di Alley Russo (Camila Morrone), una scrittrice e giornalista esordiente che si ritrova ad affiancare il ben noto giornalista Walker Reade (Willem Dafoe). A Alley il compito di aiutare l’autore nell’elaborazione dei materiali che ha raccolto per redigere il suo prossimo successo. Ma, avvicinandosi alla figura della celebre penna, la ragazza scoprirà presto che decenni di abuso di sostanze hanno privato l’uomo di qualsiasi capacità creativa rendendo i suoi materiali pressoché inutilizzabili, e sceglierà si innestare il proprio lavoro sulla base di quello del giornalista che l’ha assunta.

Eleonora Noto
Eleonora Noto
Laureata in DAMS, sono appassionata di tutte le arti ma del cinema in particolare. Mi piace giocare con le parole e studiare le sceneggiature, ogni tanto provo a scriverle. Impazzisco per le produzioni hollywoodiane di qualsiasi decennio, ma amo anche un buon thriller o il cinema d’autore.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI