Paolo Sorrentino presiederà la giuria del Festival Internazionale del Film di Marrakech 

Paolo Sorrentino, vincitore del premio Oscar al miglior film straniero nel 2014 per il film La Grande bellezza, sarà Presedente di giuria della prossima edizione del Festival Internazionale del Film di Marrakech, che si terrà dall’ 11 al 19 Novembre.

Nonostante non sia famoso e noto come i “cugini” di Venezia, Berlino e Cannes, questo è uno dei festival internazionali più importanti, una manifestazione che raccoglie ogni anno migliaia di persone da tutto il mondo e che vede la scoperta di nuovi grandi artisti. Il Festival ha raccolto negli anni diversi premi e onorificenza tra cui il Premio Internazionale Roberto Rossellini e il Premio Fellini.

L’ evento, che si tiene annualmente nella città marocchina di Marrakech, assegna l’Étoile d’Or, un premio di grande importanza e risonanza, che viene assegnato dalla giuria coordinata dal proprio presidente, che quest’anno sarà proprio il connazionale Paolo Sorrentino. Numerosi gli altri premi che il festiva assegna ai suoi partecipanti più meritevoli, quali il premio al Miglior attore, attrice e regia. Molti sono gli autori che hanno trionfato in questo festival, tra i più importanti ricordiamo Takeshi Kitano, Fernando Meirelles e Andrea Pallaoro.

Paolo Sorrentino ha così commentato: “Il Festival Internazionale del Film di Marrakech è per me il luogo dove sogno di vedere numerosi film con Martin Scorsese, e di passare giornate a parlare di cinema con lui e altri talentuosi colleghi. Un sogno che si avvera. E’ un onore tornare a Marrakech quest’anno come Presidente della Giuria. Credo, voglio credere, che i cinema si riempiranno di nuovo e sono sicuro che molti film meravigliosi arriveranno presto in sala.
Assistere a questa rinascita da un luogo così simbolico, scoprire il cinema di domani da un punto di vista culturale e geografico così interessante, sarà un ulteriore regalo”

Davide Secchi T.
Davide Secchi T.
Cresciuto a pane e cinema, il mio amore per la settima arte è negli anni diventato sempre più grande e oltre a donarmi grandissime emozioni mi ha accompagnato nella mia maturazione personale. Orson Welles, Ingmar Bergman, Akira Kurosawa e Federico Fellini sono gli autori che mi hanno avvicinato a questo mondo meraviglioso.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI