HomeNewsPalm Royale, la nuova serie AppleTV+

Palm Royale, la nuova serie AppleTV+

Anno 1969, località simbolo del benessere americano in quei tempi: Palm Beach. Per affrontare tematiche ancora oggi così attuali

-

Palm Royale, un semplice gioco di parole, una “crasi” direbbe Massimo Ghini in Natale a Rio. E Christian De Sica equicoverebbe. Una sintesi tra Palm Beach, località esclusiva della Florida. E la vita da royal, da superricchi. Protagonista di questa nuova serie, ambientata nel 1969, Kristen Wiig. Che interpreta il personaggio di Maxine Simmons. Una donna “esiliata” che muove i passi nell’alta società americana di quei tempi.

In arrivo il 20 marzo 2024 su AppleTV+, Palm Royale si candida a diventare un appuntamento settimanale per la piattaforma. Che rilascerà in quella data i primi tre episodi. E proseguirà per altre sette settimane fino all’8 maggio 2024. Prodotta da Apple Studios, punta su un argomento ancora attuale. Le opportunità di emergere e cambiare la propria vita. La capacità di appartenere per davvero solo a se stessi.

Palm Royale, un cast stellare per una storia da romanzo

Tra quello che già si conosce della serie TV, spiccano i nomi degli attori che compongono il cast. Si tratta di Laura Dern, Oscar come migliore attrice non protagonista nel 2020 con Storia di un matrimonio. Che le valse anche un Emmy, un BAFTA e uno Screen Actors Guild Award. E poi Allison Janney e la star internazionale Ricky Martin. E infine Josh Lucas, Leslie Bibb, Amber Chardae Robinson, Mindy Cohn, Julia Duffy e Kaia Gerber. Special guest, l’attore Bruce Dern e l’attrice Carol Burnett.

Ispirata liberamente al romanzo Mr and Mrs American Pie di Juliet McDaniel, non tradotto in Italia, si compone di dieci episodi. È stata sviluppata dalla stessa Laura Dern con la socia Jayme Lemons (Jaywalker Pictures). Alla guida del nuovo progetto seriale la show runner Abe Sylvia. Che punta su questo prodotto per fidelizzare il pubblico della piattaforma AppleTV+. Una vecchia storia di snobismo, pregiudizi e cose da invidiare agli altri e da conquistare. Quanto saprà essere coinvolgente? Non resta che aspettare.

ULTIMI ARTICOLI