HomeNewsOscar 2024: le prime previsioni

Oscar 2024: le prime previsioni

-

Storie d’amore, drammi storici, le origini del brand Nike e un’esplosione di multiversi sono tra i film potenziali per gli Oscar 2024. Mentre entriamo nella metà dell’anno in corso, ci sono alcune pellicole meritevoli di riconoscimento da parte dell’Academy secondo Variety.

Tra queste sicuramente l’ultimo Spider Man: Across the Spider-Verse della Sony Pictures. Per la categoria trucco c’è da menzionare I Guardiani della Galassia Volume 3. John Wick 4 per il sonoro mentre La Sirenetta per gli effetti visivi e Super Mario Bros per la migliore canzone originale. Elemental della Pixar non ha dominato al botteghino, ma ci sono delle solide recensioni.

La controparte del Walt Disney Animation Studios, Wish, e il prossimo How Do You Live del leggendario Hayao Miyazaki, scenderanno nelle classifiche man mano che vengono scoperte nuove opere. Per quanto riguarda gli Amazon Studios, il divertente Air di Ben Affleck, da lui anche interpretato insieme all’amico Matt Damon è un buon contendente per le piattaforme.

Le ottime recensioni da parte dei critici dovrebbero aiutarlo ad essere una delle scelte sicure e più ovvie tra i votanti. Non bisogna dimenticare Maestro, produzione Netflix di e con Bradley Cooper e soprattutto Oppenheimer di Christopher Nolan.

Oscar 2024

Quali potrebbero essere le nuove scelte per gli Oscar 2024?

Se l’Academy ha annunciato un focus sull’espansione delle distribuzioni cinematografiche a partire dalla cerimonia del 2025, tutti gli occhi sono puntati sugli studios indipendenti. Past Lives di Celine Song, prodotto dalla A24 e diretto dalla regista al suo debutto, è finora il chiaro favorito della scena indipendente dopo la sua anteprima al Sundance Film Festival.

Attualmente in sala, ha tutte le carte in regola per essere un candidato agli award alla fine dell’anno. Asteroid City di Wes Anderson, distribuito da Focus Features, ha avuto un buon inizio durante la sua distribuzione cinematografica. Tuttavia, nonostante un cast di stelle (Tom Hanks, Scarlett Johansson, ecc.), l’incursione del regista in un tema fantascientifico sembra essere in linea con il suo precedente sforzo The French Dispatch (2021), che è stato escluso dalla corsa agli Oscar.

Alcuni film che hanno debuttato nei festival cinematografici, e saranno distribuiti nella seconda parte del 2023, come i protagonisti del Festival di Cannes come Killers of the Flower Moon di Martin Scorsese, The Zone of Interest di Jonathan Glazer, May December di Todd Haynes e il vincitore della Palma d’Oro Anatomy of a Fall di Justine Triet, così come i film presentati al Sundance come A Little Prayer di Sony Pictures Classics, Fair Play di Netflix e Flora and Sondi per Apple. Ne sentiremo probabilmente parlare di più nei prossimi mesi.

Scorsese
Francesco Maggiore
Francesco Maggiore
Cinefilo, sognatore e al tempo stesso pragmatico, ironico e poliedrico verso la settima arte, ma non debordante. Insofferente, ma comunque attento e resistente alla serialità imperante, e avulso dai filtri dall'allineamento critico generale. Il cinema arthouse è la mia religione, ma non la mia prigione.

ULTIMI ARTICOLI