Manca veramente poco alla cerimonia di assegnazione degli Oscar 2020. Il 9 febbraio, infatti, si terrà la celebrazione della 92° edizione degli Academy Awards con la consegna delle ambite statuette ai film, attori, sceneggiatori, scenografi, ecc. più apprezzati dell’anno appena trascorso. Ma chi è in lista per ricevere il premio? Le nomination, finalmente, sono state rese pubbliche.

joker

C’è sempre grande attesa per sapere i nomi di chi può aspirare a ricevere un Oscar in una delle ventiquattro categorie previste, ma quest’anno vista la grandissima qualità delle pellicole uscite nel 2019, l’attesa è stata fibrillante.
Da ben 92 anni, infatti, il pubblico di tutto il mondo non aspetta altro che questo momento per sostenere attori, artisti, e film preferiti e per scommettere su chi potrà ritirare l’ambita statuetta.

oscar 2020

Come dicevamo, vista l’altissima qualità delle pellicole uscite nel 2019, tutti attendevano con trepidazione la shot-list dei nominati e le attese non hanno deluso.

Tra tutti spicca Joker di Todd Phillips con 11 nomination, compresa quella, scontata, per l’attore protagonista. Sarà una gara a quattro, come testimoniano le 10 nomination conquistate dal terzetto C’era una volta… a Hollywood di Quentin Tarantino, 1917 di Sam Mendes e The Irishman di Martin Scorsese, tutti in lizza sia per il miglior film che per la miglior regia, dove è in gara anche Bong Joon-ho con Parasite che conquista sei nomination, compresa quella al miglior regista.

Di seguto tutte le nomination, divise per categoria:

Miglior film
• «Le Mans 66. La grande sfida»,
• «The Irishman»,
• « Jojo Rabbit»,
• «Joker»,
• «Piccole donne»,
• «Storia di un matrimonio»,
• «1917»,
• «C’era una volta …a Hollywood»,
• «Parasite».

Miglior regia
• Bong Joon-ho («Parasite»),
• Sam Mendes («1917»),
• Todd Phillips (« Joker»),
• Martin Scorsese (« The Irishman»),
Quentin Tarantino («C’era una volta … a Hollywood»).

Miglior attore non protagonista
• Brad Pitt («C’era una volta a Hollywood»),
• Tom Hanks («A Beautiful Day in the Neighborhood»)
• Anthony Hopkins («I due papi»),
• Al Pacino («The Irishman»),
• Joe Pesci («The Irishman»).

Miglior attrice non protagonista
• Laura Dern («Storia di un matrimonio») ,
• Kathy Bates («Richard Jewell»),
• Margot Robbie («Bombshell»),
• Scarlett Johansson («Jojo rabbit») ,
• Florence Pugh («Piccole donne»).

Miglior attore protagonista
• Antonio Banderas («Dolor y gloria»),
• Leonardo DiCaprio («C’era una volta …a Hollywood),
• Joaquin Phoenix («Joker»),
• Jonathan Pryce («I due papi»),
• Adam Driver («Storia di un matrimonio»).

Miglior attrice protagonista
• Scarlett Johansson («Storia di un matrimonio»),
• Saoirse Ronan («Piccole donne»),
• Charlize Theron («Bombshell»),
• Renee Zellweger («Judy»),
• Cynthia Erivo («Harriet»).

Miglior film internazionale
• «Corpus Christi» (Polonia)
• «Honeyland« (Macedonia)
• «Les Misérables» (Francia )
• «Dolor y gloria» (Spagna),
• «Parasite» (Corea del sud).

Miglior sceneggiatura originale
• Rian Johnson («Knives Out«),
• Sam Mendes e Krysty Wilson-Cairns («1917»),
• Noah Baumbach («Storia di un matrimonio»),
• Quentin Tarantino («C’era una volta …a Hollywood)
• Bong Joon-ho («Parasite»).

Miglior sceneggiatura non originale
• Steven Zaillian («The Irishman»),
• Todd Phillips e Scott Silver («Joker»),
• Taika Waititi («Jojo Rabbit»),
• Greta Gerwig («Piccole donne »),
• Anthony McCarten («I due papi»).

Miglior colonna sonora
• Hildur Guðnadottir («Joker»),
• Alexandre Desplat («Piccole donne»),
• Randy Newman («Storia di un matrimonio»),
• Thomas Newman («1917«),
• John Williams («Star Wars: The Rise of Skywalker»).

Miglior film d’animazione
• «How to Train Your Dragon: The Hidden World»,
• «I Lost My Body»,
• «Klaus»,
• «Missing Link»,
• «Toy Story 4».

Miglior documentario
• «American Factory»,
• «The Cave»,
• «The Edge of Democracy»,
• «For Sama»,
• «Honeyland».

Miglior fotografia
• Roger Deakins («1917»),
• Jarin Blaschke («The Lighthouse»),
• Rodrigo Prieto («The Irishman»),
Lawrence Sher (« Joker»),
Robert Richardson («C’era una volta …a Hollywood»).

Miglior montaggio
• «Le Mans ‘66 – La grande Sfida»,
• «The Irishman»,
• «Jojo Rabbit»,
• «Joker »,
• «Parasite».

Miglior canzone originale
• «I Can’t Let You Throw Yourself Away» (Toy Story 4),
• «I’m Standing With You» (Breakthrough),
• «Into the Unknown» (Frozen 2),
• «(I’m Gonna) Love Me Again» (Rocketman),
• «Stand Up» (Harriet).

Miglior trucco e acconciatura
• «Bombshell»,
• «Joker»,
• «Maleficent: Signora del male»,
• «Judy»,
• «1917».

Migliori costumi
• Sandy Powell («The Irishman»),
• Jacqueline Durran («Piccole donne»),
• Mayes C. Rubeo («Jojo Rabbit»),
• Mark Bridges («Joker »),
• Arianne Phillips («C’era una volta …a Hollywood»).

Miglior scenografia
• «The Irishman»,
• «Jojo Rabbit»,
• «1917»,
• «C’era una volta a… Hollywood»,
• «Parasite».

Migliori effetti visivi
• «Avengers: Endgame»,
• «The Irishman»,
• «The Lion King»,
• «1917»,
• «Star Wars: L’ascesa di Skywalker».

Miglior sonoro
• «Ad Astra»,
• «Le mans ‘66. La grande sfida»,
• «Joker»,
• «1917»,
• «C’era una volta … a Hollywood

Miglior montaggio audio
• «Le Mans ‘66 – La grande sfida»,
• «Joker»,
• «1917»,
• «C’era una volta a… Hollywood»,
• «Star Wars: L’ascesa di Skywalker».

Cortometraggio animato
• «Dcera (Daughter)»,
• «Hair Love»,
• «Kitbull »,
• «Memorable»,
• «Sister».

Cortometraggio live action
• «Brotherhood»,
• «Nefta Football Club»,
• «The Neighbors’ Window»,
• «Saria»,
• «A Sister».

Cortometraggio documentario
• «In the Absence»,
• «Learning to Skateboard in a War Zone for a Girl»,
• «Life overtakes me»,
• «St Luis Superman»,
• «Walk Run Cha-cha».