HomeNewsNicolas Cage lascerà definitivamente il cinema per le serie tv?

Nicolas Cage lascerà definitivamente il cinema per le serie tv?

-

Nicolas Cage è un attore che non ha certo bisogno di presentazioni. Lo abbiamo visto in tutte le salse: thriller, commedia, film d’azione di dubbia qualità artistica e, purtroppo duole il cuore ammetterlo, anche in produzioni accostabili al concetto di trash.

Memorabili le interpretazioni in Face/Off, Omicidio in diretta e ovviamente The Family Man. L’attore si è sempre contraddistinto per sapersi destreggiare tra ruoli complicati e meno seri. Da terrorista a uomo di famiglia, da Dracula a professore universitario.

Nicolas Cage la vita dell'attore più profolico del mondo

Che Nicolas Cage sia sempre stato un attore carismatico è fuori discussione. Con l’ultimo Dream Scenario ha dato prova di sostanziale eclettismo. Eppure un’era sembra essere volta al termine, o meglio, l’attore sembra aver cambiato target produttivo.

Gira voce che potrebbe infatti concentrarsi sulle serie tv, un prodotto appunto più ricercato dal pubblico e pertanto più vincente. Ha rassicurato tuttavia di avere sempre tre o quattro film ancora da fare ma la strada da intraprendere sarà quella. Interessante dunque comprendere le motivazioni di questa scelta.

Nicolas Cage ha dichiarato ad Uproxx che le vere ragioni per cui è attratto dalle serie tv è che per costituzione narrativa sono più adatte alla sua libertà di espressione.

Ha preso in mano, per l’occasione, l’esempio di Breaking Bad. Bryan Cranston ha creato una scena in cui fissava una valigia per un’ora. Un film non permetterebbe questo, non sarebbe in grado di dare peso a una scena del genere (di una semplicità unica ma anche di un’importanza psicologica intensa).

Come dimenticare il momento in cui Walter White per puro perfezionismo aveva dato la caccia a una mosca per una puntata intera. Queste vette di empatia con lo spettatore non si potrebbero trovare con un film di un’ora e mezza.

La televisione per Nicolas Cage rappresenterebbe dunque il mezzo giusto toccare note più alte. Il posto migliore dove mettere alla prova il suo trasformismo che talvolta nei film viene anche frainteso.

nicolas cage
Federico Favale
Federico Favale
Anche da piccolo non andavo mai a letto presto. Troppi film a tenermi sveglio. Più guardavo più dicevo a me stesso: "ok, la vita non è un film ma se non guardassi film non capirei nulla della vita".

ULTIMI ARTICOLI