Lupin Zero, le origini del ladro di Monkey Punch

Uno dei progetti animati nipponici più interessanti è sicuramente Lupin Zero, la nuova serie anime che approfondisce il tanto amato Arsenio Lupin, personaggio ideato nel 1967 dal mangaka Monkey Punch liberamente ispiratosi dal protagonista delle avventure dei racconti di Maurice Leblanc.

Trama e produzione della serie

Questa la sinossi ufficiale e le dichiarazioni della TMS Entertainment rilasciate sui propri canali d’informazione: “Come ha fatto il ragazzo a diventare Lupin III? Il popolare manga di Monkey Punch Lupin III iniziò la serializzazione nel 1967. Da allora, anche il grande ladrone del secolo, che è stato attivo in tutto il mondo in vari media, ha avuto ancora una fanciullezza verde… LUPIN ZERO finalmente dipinge il suo inizio velato. Una storia originale nostalgica ma nuova, ispirata all’edizione Shonen Lupin, anch’essa disegnata nell’originale. Lo studio di produzione è Telecom Animation Film, che gestisce molte serie di Lupin III! Lupin III continua ad affascinare il mondo da più di mezzo secolo. Questa è la storia del grande ladrone che tutti conoscono, e dell’ignoto inizio di essa

La serie è ambientata nella Tokyo degli anni ’60, e mostra un Lupin ben più giovane rispetto a quello conosciuto fino ad ora, ma esso appare comunque altrettanto scaltro e furbo. Lupin Zero, prodotta da Telecom Animation Film, è diretta da Daisuke Sako, artista che in passato ha già lavorato con il personaggio, mentre la sceneggiatura e il character design sono affidati a Ichiko Okouchi e Asami Taguchi.

Uscita di Lupin Zero

La prima stagione della serie, composta da sei episodi, debutterà sulle reti giapponesi a Dicembre 2022 mentre l’anteprima mondiale si terrà all’Anime Convention di New York dal 18 e 20 Novembre. Ancora nulla si sa riguardo alla distribuzione in Italia, ma visto il grande successo del franchise non vi sono dubbi circa l’arrivo del giovane ladro anche nel Bel paese.

Clip ufficiale della nuova serie su Arsenio Lupin
Davide Secchi T.
Davide Secchi T.
Cresciuto a pane e cinema, il mio amore per la settima arte è negli anni diventato sempre più grande e oltre a donarmi grandissime emozioni mi ha accompagnato nella mia maturazione personale. Orson Welles, Ingmar Bergman, Akira Kurosawa e Federico Fellini sono gli autori che mi hanno avvicinato a questo mondo meraviglioso.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI