L’uomo invisibile: il regista vorrebbe riportare in sala Dracula

Cresce l’attesa per vedere anche in Italia L’uomo invisibile, film prodotto dalla Blumhouse e distribuito dalla Universal facente parte del progetto di quest’ultima casa di riportare in vita i più famosi mostri della storia del cinema, dopo il flop de La Mummia del 2017.

In America l’horror è uscito a fine febbraio e ha da subito ottenuto un grande successo di pubblico (29 milioni di dollari è l’incasso finora) e di critica (90% di recensioni favorevoli su Rotten Tomatoes), soprattutto grazie all’intelligente rilettura realizzata dal regista Leigh Whannell, che ha trasportato il protagonista del romanzo di Wells nella nostra società rendendolo di fatto lo stalker della propria partner.

E proprio Whannell, conosciuto principalmente come attore nella saga Saw, ha rilasciato alcune curiose dichiarazioni. Nel rispondere a una domanda sui suoi progetti futuri, dato che sembra certo il prosieguo della sua collaborazione con Universal, ha infatti affermato che gli piacerebbe riportare al cinema il personaggio di Dracula. Il più famoso vampiro del mondo a dire il vero, ogni tanto è rispolverato al cinema, e gli ultimi anni non fanno eccezione (come non citare il pessimo Dracula Untold o, più recentemente la serie tv Netflix), tuttavia negli ultimi anni le trasposizioni cinematografiche del Conte non hanno reso del tutto giustizia a un personaggio tanto sfaccettato.

Il regista ha anche specificato che la sua è semplicemente un’idea, non c’è ancora un progetto definito a riguardo. Inoltre ci ha tenuto a esporre la sua visione del personaggio di Dracula, volendo spingere sulla sua componente horror: “Forse Dracula beve sangue, ma dietro non ci sono mantelli, non ci sono fulmini, non c’è nebbia o lupi mannari. È solo uno psicopatico che beve sangue!” sono le sue parole.

Insomma, forse qualcosa si sta muovendo ai piani alti della Universal. E forse questo qualcosa ha i denti di uno spaventosissimo vampiro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.