HomeNewsLinda Blair non tornerà nei sequel de L'Esorcista

Linda Blair non tornerà nei sequel de L’Esorcista

Linda Blair ha interpretato una delle figure più amate del panorama horror internazionale. La Regan de L’Esorcista è un’indimenticabile personaggio che ha fatto spaventare ma anche sognare milioni e milioni di fan.

Come dimenticare lei con la testa torta che insulta la madre mentre cerca di aiutarla? E come dimenticare i tentativi di padre Merry per cercare di far uscire il demone dal suo corpo? Addirittura Scary Movie ha scherzato su questo grande e eterno colossal.

Una recente dichiarazione dell’attrice ha tuttavia messo fine alle speranze di rivederla nei panni della giovane ragazza posseduta da Pazuzu. Nel futuro, almeno quello immediato, Linda Blair vuole concentrarsi su tutt’altro.

Linda Blair

Facendo un passo indietro: Linda Blair era tornata, insieme a Ellen Burstyn, ne L’Esorcista – Il credente nei panni dei rispettivi personaggi del capolavoro degli anni settanta. Il film non è stato un grande successo, né obiettivamente la sua comparsa è stata indimenticabile (trattasi infatti di un leggero cameo).

L’attrice ha pertanto dichiarato di non voler prendere parte al sequel in uscita nel 2025 (si parla di The Exorcist: The Deceiver).

Da un lato il palese calo del franchise, dall’altro tuttavia un altro fattore essenziale per comprendere il suo allontanamento. Linda Blair si sta dedicando alla Worldheart Foundation che cura gli interessi animalisti nel mondo.

Fondata nel 2000, l’associazione di Linda Blair cerca di salvare gli animali dal maltrattamento sociale (questa la funzione principale della fondazione)

Ha espressamente detto su Screen Rant di voler dare priorità a questo tipo di esperienza che reputerebbe essere più appagante. Nonostante abbia ricevuto diversi script interessanti, il suo destino e lo schermo cinematografico per il momento si sono allontanati. E a lei sta bene così.

Senza ombra di dubbio anche il franchise stesso, come sopra anticipato, soffre di una concorrenza spietata e riuscire a sorprendere in fatto di horror sta diventando un miraggio.

Federico Favale
Federico Favale
Anche da piccolo non andavo mai a letto presto. Troppi film a tenermi sveglio. Più guardavo più dicevo a me stesso: "ok, la vita non è un film ma se non guardassi film non capirei nulla della vita".

ULTIMI ARTICOLI