HomeNewsLa Disney ritorna agli archetipi classici della favola, ma prima pensa a...

La Disney ritorna agli archetipi classici della favola, ma prima pensa a Frozen 3 e 4

-

Wish, dopo Chicken Little, è la più grande disfatta per la casa di produzione Disney. Stando alle ultime dichiarazioni, il film è riuscito a risollevare le sue drammatiche sorti durante le festività natalizie. I Paesi in cui l’incasso è andato bene sono l’Italia, il Regno Unito, la Germania e la Francia.

Disney

Disney punta alle origini

Bob Igler, recentemente, ha dichiarato che d’ora in poi la casa di produzione di Topolino produrrà menò film, ma sarà garantita l’assoluta qualità.

Ultimamente la Disney viene accusata di correre dietro al movimento del politicamente corretto, perciò ora si pensa di tornare alle origini. Le storie riprenderanno l’archetipo classico della favola e, molto probabilmente, i nuovi film che verranno portati sul grande schermo racconteranno di nuovo storie d’amore. E i cattivi torneranno a essere scritti seguendo il vecchio stampo. Ci hanno provato con Re Magnifico di Wish a riportare in vita il cattivo senza scrupoli, ma il risultato non è stato soddisfacente. Infatti, per molti il villain non è altro che un “influencer mancato” che ama glorificarsi, ma non ha nulla della cattiveria classica che caratterizzava personaggi come Jafar, Ursula o Scar.

Ma prima si pensa ai sequel di Frozen

Prima di riprendere la vecchia via, la Disney vuole realizzare ai sequel di Frozen, che sarebbero già in produzione. Il primo sequel è uscito nel 2019 e ora si parla di un terzo e addirittura un quarto capitolo.

Credo che tanto la storia di amore familiare tra le due sorelle protagoniste, quanto l’idea dell’amore che vince la paura, siano stati gli ingredienti magici che hanno portato al successo planetario della saga. Recentemente ho visitato World of Frozen ed è impressionante. Praticamente diventi un cittadino di Arendelle, è come visitare fisicamente il mondo immaginario dei film. Per i sequel in arrivo, posso solo dire che siamo profondamente entusiasti della storia che stiamo costruendo, che anticipo che sarà così epica che potrebbe non rientrare in un solo film” ha dichiarato la regista Jennifer Lee.

Questo fa pensare che prossima pellicola potrebbe essere divisa in due parti.

Arianna Dell'Orso
Arianna Dell'Orso
Vivo sul mondo reale unicamente con il corpo, ma la mia mente viaggia a Westeros, nella Londra dei Peaky Blinders e fa affari loschi con Walter White. Il cinema di Hitchcock è il mio spirito guida

ULTIMI ARTICOLI