HomeNewsKristen Stewart, vince il Visionary Award

Kristen Stewart, vince il Visionary Award

-

Kristen Stewart si aggiudica il Visionary Award al Sundance, in cui è presente con due film. L’omaggio si aggiunge ai due film che l’attrice ha nel programma. I due film in questione sono Love Me, di Sam & Andy Zuchero e Love Lies Bleeding della britannica Rose Glass.

Kristen Stewart

Kristen Stewart – La trama dei film premiati

Love Lies Bleeding è costruito intorno all’amore che nasce nel 1989 tra Lou (Kristen Stewart), manager di una palestra in una cittadina, e Jackie (Katy O’Brian), ambiziosa bodybuilder. La storia d’amore tra le due protagoniste è molto violenta e ricca di personaggi . Lou dovrà infatti supportare e proteggere il nuovo amore Jackie, quando la bodybuilder punirà a suo modo JJ (Dave Franco), un uomo con cui ha una relazione, violento con la moglie. Un impegno reso difficile per Lou dalla crescente ossessione di Jackie, alimentata anche dagli steroidi, per una prossima competizione di bodybulder a Las Vegas. La situazione si complica ulteriormente a causa del padre della protagonista, Lou senior (Ed Harris), spettrale criminale che pensa principalmente ai suoi interessi. Il film è considerato un sulfureo noir, mentre dall’altra parte Love Me è la storia d’amore tech ambientata in un mondo privo di umani.

Il mondo di Love Me è un futuro distopico in declino, dove secoli prima l’umanità ha segnato la sua fine. Una realtà in cui una solitaria boa smart nell’oceano, alimentata da energia solare, che si darà come nome Me (Kristen Stewart), si ritrova in una connessione online con il satellite (Steven Yeun) che conserva in memoria la spiegazione su cosa significhi essere umani. La necessità di Me di mantenere quel contatto la spinge a fingersi umana, attingendo ai video smielati di un’influencer con il suo fidanzato. Gli avatar nascono da queste immagini e saranno abitati dai protagonisti tech, tra amore e crisi di identità.

Kristen Stewart

Kristen Stewart – La svolta della carriera da attrice a regista

Oltre al riconoscimento professionale il Sundance è fondamentale per la Stewart. Il festival infatti è un’importante occasione per trovare i finanziamenti con cui realizzare The Chronology of Water, il suo primo film da regista.

La Stewart lanciata sul grande schermo grazie al ruolo di Bella in Twilight ha deciso quindi di dare una svolta alla sua carriera. I suoi ultimi lavori infatti l’hanno portata lontana dai classici film mainstreaming a produzioni più di nicchia, ma la critica l’ha elogiata ugualmente.

ULTIMI ARTICOLI