Knock at the Cabin, fine delle riprese del nuovo film di Shyamalan

Knock at the Cabin, annunciata la fine delle riprese tramite Twitter

M.Night Shyamalan dà notizia della fine delle riprese del suo ultimo film dal titolo Knock at the Cabin e lo fa tramite Twitter. Il regista sembra essere molto contento, ma l’euforia non ha comunque lasciato spazio ad un qualche accenno di trama del suo ultimo lavoro con protagonisti Rupert Grint e Dave Bautista. Dopo un brutto tracollo della sua carriera con titoli certamente non da ricordare, da qualche anno a questa parte il regista indiano ha saputo risollevarsi e riguadagnare la stima dei suoi fan. Knock at the Cabin è il 15° film del regista e dovrebbe arrivare nelle sale nel 2023, precisamente il 3 febbraio. Shyamalan ha affermato: “Questo film mi ha davvero cambiato come persona e come artista” ed ha aggiunto che lo considera una tappa importante del suo lavoro. Inoltre, ha espresso grande ammirazione per il cast e la troupe. Sarà un thriller, genere che il regista mastica da tempo, e nel cast oltre ai citati Grint e Bautista troveremo Jonathan Groff e Nikki Amuda-Bird.

knock at the cabin

I film da recuperare di M. Night Shyamalan

Citare Il sesto senso, Signs o The Village sarebbe banale. Sono alcuni dei titoli più famosi della carriera di M.Night Shyamalan per non dire tra i più famosi e importanti (nel caso de Il sesto senso) dello stesso genere thriller. Proprio quest’ultimo è annoverato tra i film più belli a cavallo tra gli anni ’90 e gli anni 2000; tuttavia pochi registi hanno avuto una filmografia con tanti alti e bassi quanto la sua. Molti credevano fosse alla fine della sua carriera, ma nel 2015 sorprende tutti con The Visit. Film a basso budget e girato con la tecnica del falso documentario, segna decisamente la sua rinascita cinematografica. Negli anni successivi arrivano ulteriori conferme con Split e Glass e non è da meno il suo ultimo film dal titolo Old. Sono questi i titoli che meritano decisamente di essere recuperati in attesa di vedere Knock at the Cabin.

knock at the cabin
Tiziana Panettieri
Tiziana Panettieri
E’ un amore di lunga data quello tra me e il cinema, cominciato con cult come Halloween, IT e L’Esorcista e alimentato negli anni con il meglio dell’horror e del cinema di genere. Ammetto, però, d’aver subìto il fascino del cinema asiatico, mediorientale e sudamericano. Sono onnivora, non mi precludo nulla senza aver prima provato.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI