Kenneth Branagh interprete di Boris Johnson: le prime immagini della serie This England

La prima immagine di Kenneth Branagh nelle vesti di Boris Johnson risale a febbraio 2021, quando venne condivisa da Sky durante i primi giorni delle riprese di This England (il titolo, in quel periodo, era ancora This Sceptred Isle, da un verso del Riccardo II di Shakespeare).

This England
La prima immagine di Kenneth Branagh trasformato in Boris Johnson

La stessa emittente ieri ha diffuso altre immagini della serie – composta da cinque puntate – la cui uscita è prevista per il prossimo autunno. This England mostrerà come il primo ministro britannico ha gestito l’inizio dell’emergenza Covid-19 (e la concomitante Brexit), tra controversie e critiche. Il regista Michael Winterbottom così si era espresso nel presentare il progetto: “La prima ondata pandemica di Covid-19 sarà ricordata per sempre. Un periodo di tempo nel quale le persone sono state consapevoli come non mai dell’importanza della comunità. La nostra serie sarà un intreccio di più e più storie – da Boris Johnson residente nel suo ufficio numero 10, ai lavoratori dei settori impegnati in prima linea – che cercherà di tener conto dettagliatamente di tutti gli sforzi compiuti da scienziati, dottori, assistenti domiciliari e politici per proteggerci dal virus”.

Il cast vede la presenza di Ophelia Lovibond e Andrew Buchan rispettivamente nel ruolo di Carrie Symonds, moglie di Johnson, e di Matt Hancock, ministro della Salute, dimessosi la scorsa estate.

This England
Kenneth Branagh e Ophelia Lovibond

Kenneth Branagh si rimette quindi in gioco “televisivamente”, dopo aver vissuto un ultimo periodo estremamente proficuo dal punto di vista registico grazie a Assassinio sul Nilo e soprattutto a Belfast, struggente ritratto della sua infanzia, vincitore agli ultimi Oscar per la miglior sceneggiatura originale.

This England va a iscriversi nel fortunato filone political drama che ha visto negli ultimi anni numerosi e emblematici successi, dalle fiction come House of Cards (con un formidabile Kevin Spacey nei panni del presidente degli Stati Uniti Frank Underwood) e Scandal, alle ricostruzioni particolareggiate di vicende storiche come quella offerta in American Crime Story: Impeachment (dove Clive Owen è Bill Clinton alle prese con lo scandalo derivante dalla sua relazione con Monica Lewinsky). 

Giulia Angonese
Giulia Angonese
Percorso formativo in filosofia (PhD conseguito nel 2017), mi dedico al cinema con passione e continuità, cercando sempre di cogliere dinamiche di pensiero e atmosfere sottese agli intrecci narrativi.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI