HomeNewsJuror #2: J.K. Simmons si unisce al cast

Juror #2: J.K. Simmons si unisce al cast

-

L’ultima fatica di Clint Eastwood, Juror #2, dà il benvenuto nel cast a J.K. Simmons. Il thriller vede già come co-protagonisti Nicholas Hoult e Toni Collette.

Attualmente in produzione ad Atlanta, USA, Juror #2 segue le vicende di Justin Kemp (Nicholas Hoult), un padre di famiglia che, mentre presta servizio come giurato in un processo per omicidio di alto profilo, si ritrova alle prese con un serio dilemma morale. Una decisione potrebbe liberare un assassino o condannare un innocente. J.K. Simmons interpreterà uno dei giurati che si trovano in tribunale. I produttori di Juror #2 sono Eastwood stesso, Tim Moore e Jessica Meier di Malpaso e Adam Goodman e Matt Skiena di Dichotomy. I produttori esecutivi sono Ellen Goldsmith-Vein, Jeremy Bell e David M. Bernstein.

Juror #2

I successi di J.K. Simmons prima di Juror #2

Clint Eastwood ha voluto J.K. Simmons per il suo Juror #2. L’attore ha vinto un Academy Award come miglior attore non protagonista per il suo ritratto dello spietato insegnante di jazz, Fletcher, in Whiplash di Sony. La sua interpretazione gli è valsa anche uno Screen Actors Guild Award, un Golden Globe, un Independent Spirit Award e un BAFTA Award, oltre a numerosi premi assegnati dalla critica in tutto il mondo. Whiplash è stato presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2014 e ha vinto il Dramatic Audience Award e il Gran Premio della Giuria per il miglior film. Il film ha ottenuto anche cinque nomination all’Oscar, inclusa quella per il miglior film.

Simmons, oltre a Juror #2, recita in un altro thriller di prossima uscita: You Can’t Run Forever, diretto da sua moglie Michelle Schumacher. In arrivo per l’attore è anche il thriller d’azione di Netflix The Union con Mark Wahlberg e Halle Berry. I fan Marvel, inoltre, ricorderanno J.K. Simmons per aver interpretato J. Jonah Jameson nella trilogia di Spider-Man di Sam Raimi, recentemente ha, invece, doppiato il personaggio dei film di successo Spider-Man: No Way Home e Spider-Man: Across the Spider-Verse.

Laura Maddalozzo
Laura Maddalozzo
Datemi uno schermo e dei popcorn e sono la persona più felice del mondo. Il mio habitat cinematografico? Un’apocalisse zombie o ovunque ci sia un’atmosfera horror

ULTIMI ARTICOLI