Jordan Peele ha concluso le riprese di No-Nope

Cosa sappiamo del nuovo film

Jordan Peele ha rivelato d’aver concluso le riprese del suo nuovo film dal titolo No-Nope. Nessun dettaglio della trama è stato rivelato, le notizie trapelate parlato di un film girato con pellicola Kodak, inclusa una da 65 mm in formato IMAX. Universal ha già ufficializzato la data d’uscita, stabilita attualmente per il 22 luglio 2022. Il cast di No-Nope comprende il Premio Oscar Daniel Kaluuya, protagonista di Get Out nonché primo lungometraggio di Peele, Keke Palmer e Steven Yeun, il Glenn di The Walking Dead. Yeun quest’anno è salito alla ribalta per la sua performance in Minari grazie al quale riceve una nomination agli Oscar come Miglior Attore Protagonista. Ad occuparsi della fotografia del film Hoyte Van Hoytema, da anni collaboratore di Christopher Nolan e con alle spalle una nomination agli Oscar per il suo lavoro in Dunkirk. Tra i produttori Ian Cooper della Monkeypaw Productions, fondata dalla stesso Peele.

Nope film Jordan Peele

L’ascesa di Jordan Peele

Diventato famoso come attore comico, Peele raggiunge la fama internazionale con Get Out, un successo di pubblico e critica, ma anche al box office. Ai Premi Oscar 2018 ricevette 4 nomination e vinse la statuetta per la Miglior Sceneggiatura Originale. Nel 2019 bissa il suo primo successo con Us, suo secondo lungometraggio, anche questo clamoroso incasso al botteghino. Quell’anno la critica lodò in particolar modo la sceneggiatura e la regia del film, ma anche la colonna sonora e la performance di Lupita Nyong’o. Al giorno d’oggi, nel panorama del cinema horror, è un importante punto di riferimento e portabandiera del filone horror-sociale. Vedremo con No-Nope quante e quali sorprese ci riserverà.

Jordan Peele No-Nope
Tiziana Panettieri
Tiziana Panettieri
E’ un amore di lunga data quello tra me e il cinema, cominciato con cult come Halloween, IT e L’Esorcista e alimentato negli anni con il meglio dell’horror e del cinema di genere. Ammetto, però, d’aver subìto il fascino del cinema asiatico, mediorientale e sudamericano. Sono onnivora, non mi precludo nulla senza aver prima provato.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI