HomeRecensioni FilmJohn Wick: recensione, trama e cast della trilogia

John Wick: recensione, trama e cast della trilogia

E’ disponibile su Netflix l’intera saga cult di John Wick, lo spietato sicario interpretato da Keanu Reeves, l’uomo in cerca di un’impossibile salvezza personale. Il franchise di John Wick, si lascia guardare con una certa scorrevolezza, e conferma lo status di Keanu Reeves come grande interprete del cinema d’azione contemporaneo. Il quarto capitolo, Hagakure, uscirà in Italia il 23 marzo 2023, mentre negli Stati Uniti il giorno successivo. 

John Wick

John Wick: trama e cast  

John Wick, un temibile e spietato killer, ha abbandonato il mondo feroce di cui faceva parte. Sua moglie Helen (Bridget Moynahan) e amore della vita, muore improvvisamente. L’uomo cade nella tristezza più cupa. Yosef Tarasov (Alfie Allen), figlio del suo ex datore di lavoro, Viggo (Michael Nyqvist), ruba la sua automobile e gli uccide il cane. Per John Wick è il momento giusto per saldare i conti in quel mondo violento. 

Il resto del cast è composto da Willem Dafoe (Marcus), Dean Winters (Avi), Adrianne Palicki (Ms. Perkins), John Leguizamo (Aurelio), Daniel Bernhardt (Kirill), Ian McShane (Winston), Lance Reddick (Charon). 

Keanu Reeves e Riccardo Scamarcio

John Wick – Capitolo 2: trama e cast 

John Wick, cerca di riprendere in mano le redini della sua vita dopo gli eventi del primo film. Ma la violenza è nuovamente dietro l’angolo. Il mafioso italiano Santino D’Antonio (Riccardo Scamarcio), legato alla camorra, bussa alla sua porta. Il motivo è quello di onorare un vecchio pegno di sangue. John Wick, suo malgrado, deve tornare di nuovo in azione.  

Il resto del cast è composto da Ian McShane (Winston), Ruby Rose (Ares), Common (Cassian), Claudia Gerini (Gianna D’Antonio), Lance Reddick (Charon), Laurence Fishburne (Il Sovrano di Bowery), John Leguizamo (Aurelio), Peter Stormare (Abram Tarasov

John Wick 3 – Parabellum: trama e cast  

John Wick è in perenne fuga. Sulla sua testa pende una taglia di 14 milioni di dollari. Il delitto commesso all’interno dell’Hotel Continental di New York, ha provocato la sua scomunica da parte della Grande Tavola. La protezione del Sindacato degli Assassini viene a mancare. Ora il killer dovrà cercare la salvezza in un altro modo. 

Il resto del cast è composto da Laurence Fishburne (Il Sovrano di Bowery), Lance Reddick (Charon), Halle Berry (Sofia), Anjelica Huston (Direttore), Mark Dacascos (Zero), Ian Mc Shane (Winston

John Wick: recensione della trilogia 

Keanu Reeves, dopo la trilogia di Matrix, è entrato in un altro universo oscuro e ramificato. Tutto l’intreccio è partito da un motivo accidentale: l’omicidio del suo cane. Da quì la sua trasformazione, o meglio il suo ritorno alle origini: quello di feroce assassino. Da fedele tirapiedi del russo Viggo Tarasov, a suo spietato nemico. Il legame del boss con il suo bersaglio, lo spingerà verso una decisione da cui non si potrà più tornare indietro. Dopo il lutto per sua moglie, l’uomo inizia un’inarrestabile discesa agli inferi. 

Stesso discorso nel capitolo secondo, dove l’ascesa di un altrettanto subdolo e ambizioso camorrista, Santino D’Antonio, lo spinge in un vortice di omicidi senza fine. Da predatore diventa preda, e viene braccato da una marea di sicari altrettanto micidiali e resistenti.  

Alcuni comprimari lo aiutano, come il Winston di Ian Mc Shane, e il sovrano di Bowery di Laurence Fishburne, capo di una rete di vagabondi assassini. Essi si riveleranno preziosi alleati in quest’avventura. Nel terzo capitolo, un riluttante aiuto verrà anche da Sofia, vecchia amica dell’uomo, e direttrice dell’Hotel Continental di Casablanca. Sofia è interpretata da Halle Berry.

Ritmo, azione e omicidi non mancano in questa saga criminale. Sembra di assistere ad un incredibile videogame di sangue. Ogni capitolo presenta un aspetto nuovo del passato di John Wick. Dal secondo capitolo comincia la sua fuga, e con essa, anche l’espansione del suo universo. 

John Wick Parabellum

Un uomo inseguito dalla più potente organizzazione criminale del mondo 

Tutti sono al soldo di quella che è denominata fra le più potenti organizzazioni mondiali di reclutamento killer: La Grande Tavola. Essa raccoglie le adesioni degli elementi di spicco delle mafie globali. Nella sua fuga infinita, John Wick si deve appellare a tutte le risorse personali. Autodeterminazione e resilienza sono le sue uniche compagne di viaggio. Solo così può sopravvivere ai continui e reiterati attacchi dei numerosissimi sicari disseminati ovunque. Diretta da Chad Stahelski con la collaborazione di Derek Kolstad alla sceneggiatura, la trilogia di John Wick è stata costruita all’inizio come una pellicola singola, e sottoposta successivamente ad una creazione più ampia, con l’architettura di un vero e proprio multiverso fumettistico.  

John Wick combattimento

Cosa riserverà il 2023 oltre al quarto capitolo? 

Nel 2023 sono previsti, oltre all’attesissimo quarto capitolo, anche due spinoff: la serie tv Continental, dal nome dell’omonimo hotel newyorchese, che è un po’ la terra di nessuno di questi assassini, in particolare di John Wick. In questo primo spin off vi è Mel Gibson tra i protagonisti, e anche Colin Woodell. Quest’ultimo interpreterà il giovane Winston. Quindi, Continental non è uno spin off ambientato in contemporanea alla saga, ma un prequel vero e proprio della prima pellicola. 

Mentre il film Ballerina, con protagonisti Ana De Armas e Norman Reedus, si collocherà tra gli eventi del terzo capitolo, Parabellum, e il quarto, Hagakure. La trilogia è caratterizzata da un cast di altissimo livello, soprattutto nell’area degli antagonisti. E’ previsto un ulteriore (e probabilmente ultimo) quinto capitolo in questa saga di omicidi senza fine. 

Ballerina

PANORAMICA

Regia
Soggetto e Sceneggiatura
Interpretazioni
Emozioni

SOMMARIO

La trilogia sull'indistruttibile sicario interpretato da Keanu Reeves, procede di livello in un crescendo di sangue e violenza . Ogni capitolo alza la posta in gioco, e il protagonista si muove in un mondo insidioso, a metà strada tra il fumetto e il videogame sparatutto.
Francesco Maggiore
Francesco Maggiore
Cinefilo, sognatore e al tempo stesso pragmatico, ironico e poliedrico verso la settima arte, ma non debordante. Insofferente, ma comunque attento e resistente alla serialità imperante, e avulso dai filtri dall'allineamento critico generale. Il cinema arthouse è la mia religione, ma non la mia prigione.

ULTIMI ARTICOLI

La trilogia sull'indistruttibile sicario interpretato da Keanu Reeves, procede di livello in un crescendo di sangue e violenza . Ogni capitolo alza la posta in gioco, e il protagonista si muove in un mondo insidioso, a metà strada tra il fumetto e il videogame sparatutto.John Wick: recensione, trama e cast della trilogia