James Franco sarà Fidel Castro nel film Alina of Cuba

James Franco sarà Fidel Castro in Alina of Cuba, biopic su Alina Fernández, figlia del Líder Máximo. L’attore statunitense (127 Ore, Palo Alto, The Interview, La ballata di Buster Scruggs), risolte le controversie legali legate alle accuse di molestie risalenti al 2014, torna quindi sul set, diretto da Miguel Bardem.

La pellicola racconta la storia di Alina (Ana Villafañe), nata nel 1956 da una relazione tra Castro e Natalia Revuelta (Mía Maestro). Mai riconosciuta pubblicamente dal padre, la donna fu per anni tra i suoi più fieri oppositori, apostrofandolo come tiranno e criticando fortemente i principi del socialismo cubano da lui instaurato nel paese. Nel 1993 chiese e ottenne asilo politico negli Stati Uniti, stabilendosi a Miami.

La sceneggiatura del film è firmata dal premio Pulitzer Nilo Cruz e da José Rivera, candidato all’Oscar per la miglior sceneggiatura non originale con il film I diari della motocicletta (2004). Le riprese inizieranno il 15 agosto in Colombia, a Cartagena e Bogotá. Nel cast figurano Alanna de la Rosa, Maria Cecilia Botero (voce dell’abuela Alma Madrigal in Encanto), Harding Junior, Sian Chiong e Rafael Ernesto Hernández.

James Franco
James Franco in La ballata di Buster Scruggs

John Martinez O’Felan, a capo del progetto per la Mankind Entertainment, ha spiegato come è maturata la scelta di affidare a Franco il ruolo del politico rivoluzionario cubano: “Trovare e convincere James Franco a interpretare Castro è stato impegnativo ma anche divertente, quasi un segno del destino. Il nostro regista aveva richiesto un attore che fosse il più possibile somigliante a Castro e che incontrasse il favore della stessa Alina. Per trovare il volto giusto ci siamo serviti dell’araldica, indagando le origini galiziane di Castro; abbiamo quindi passato al setaccio tutti gli attori di Hollywood con radici latine. Concentrandoci sulla genealogia spagnola e portoghese, tipica dei galiziani, abbiamo scoperto che Franco era di gran lunga il più somigliante. Dovevamo solo occuparci dell’accento e avremmo avuto l’incastro perfetto per intrigare il pubblico con una storia vera e integra anche da un punto di vista visivo“.

Il film sarà accompagnato da Revolution’s Daughter, documentario diretto da Thaddeus T. Madula, che mostrerà il dietro le quinte di Alina of Cuba, intervistando la stessa Fernández.

Giulia Angonese
Giulia Angonese
Percorso formativo in filosofia (PhD conseguito nel 2017), mi dedico al cinema con passione e continuità, cercando sempre di cogliere dinamiche di pensiero e atmosfere sottese agli intrecci narrativi.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI