Il giorno più bello: il matrimonio secondo Andrea Zalone

Con Il giorno più bello, fa il suo esordio alla regia Andrea Zalone, autore televisivo che i più appassionati hanno sicuramente sentito affiancare Maurizio Crozza nel suo show televisivo.

Il giorno più bello

Zalone inizia con un remake liberamente ispirato al film C’est la via – prendila come viene di Eric Toledano e Olivier Nakache.

Il giorno più bello ruota intorno al mondo, non sempre dorato, degli eventi matrimoniali. Aurelio (Paolo Kessisoglu) fa il wedding-planner e vuole regalare a tutte le coppie che incontra il giorno più bello (che è anche il nome dell’agenzia). Pur provando a dare la felicità, Aurelio è in realtà in crisi profonda, innamorato di Serena(Valeria Bilello), una sua collaboratrice, e con lei sogna di iniziare una nuova vita, mollando tutto per solcare gli oceani in barca a vela, ma dovrà fare i conti con il marito di Serena e suo fraterno amico, il fotografo Giorgio (Luca Bizzarri).

Quando Aurelio si convince a vendere l’azienda, si decide ad organizzare l’ultimo matrimonio della sua carriera, quello di sono Pier e Chiara (Stefano De MartinoFiammetta Cicogna), ma la sposa non è una persona qualsiasi, bensì è la figlia del possibile acquirente dell’agenzia (Carlo Buccirosso) che valuterà se finalizzare l’acquisto sulla base delle buona riuscita del matrimonio della figlia.

Completano il cast Violante PlacidoFiammetta Cicogna e un inedito Lodo Guenzi come cantante fallito da matrimoni oltre a Massimo De Lorenzo.

Il giorno più bello sarà distribuito in sala in 300 schermi in tutta Italia dal 9 giugno per 01 Distribution. L’obiettivo è come sempre quello di riportare gli italiani al cinema soprattutto dopo la fine delle limitazioni legate alla pandemia, grazie ad una coppia collaudata come Luca e Paolo che già si sono confrontati con il mondo dei matrimoni (intesi come vita di coppia) con il film Per tutta la vita di Alberto Costella e Un fidanzato per mia moglie, per la regia di Davide Marengo. La casa di distribuzione italiana spera di avere successo ai botteghini anche, come sempre, per finanziarie altre produzioni dopo gli impegni considerevoli con Diabolik e Freaks Out.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI