Hunger Games, Viola Davis nel cast de La ballata dell’usignolo e del serpente

La ballata dell’usignolo e del serpente, prequel del franchise cinematografico Hunger Games, si arricchisce di un nuovo volto nel cast: Viola Davis. Come ha riportato Variety, nella pellicola diretta da Francis Lawrence, l’attrice interpreterà Volumnia Gaul, la mente diabolica che ha ideato i combattimenti mortali tra giovani. Villain del film, la cui uscita è prevista per novembre 2023, il premio Oscar si unisce a Tom Blyth (il protagonista Coriolanus Snow), Rachel Zegler (Lucy Gray Baird), Hunter Schafer (cugina di Snow) e Peter Dinklage (Dean Highbottom).

Il regista ha già anticipato i tratti principali del personaggio impersonato da Davis: “Dr. Gaul è tanto crudele quanto creativa, tanto temibile quanto straordinaria”. I produttori, invece, hanno rilasciato parole entusiastiche per la partecipazione dell’attrice, come Nina Jacobson, partner produttiva di Lionsgate: “Fin dall’inizio Viola è stato il nostro sogno per la Dr. Gaul, perché lei, in ogni interpretazione, sa portare intelligenza e emozione, in tutte le loro sfumature e sfaccettature. Stratega brillante ed eccentrica, Gaul ha un ruolo determinante nel plasmare il giovane Coriolanus nell’uomo che sarà. Ci sentiamo veramente fortunati ad avere un’attrice del calibro di Viola per questo personaggio cruciale”.

Ricordiamo che La ballata dell’usignolo e del serpente, basato sull’omonimo romanzo di Suzanne Collins, autrice della saga letteraria Hunger Games, colloca i suoi eventi molti anni prima rispetto alle vicende già portate sul grande schermo e racconta il passato giovanile di Coriolanus Snow. Tom Blyth prende quindi in eredità il ruolo da Donald Sutherland, che ha impersonato Coriolanus anziano, presidente di Panem. Lionsgate ha già rilasciato la prima immagine ufficiale con i due protagonisti in primo piano.

Hunger Games
Rachel Zegler e Tom Blyth, La ballata dell’usignolo e del serpente

Di seguito la sinossi ufficiale del film:

Sessantaquattro anni prima di diventare il tirannico presidente di Panem, il diciottenne Coriolanus Snow è l’ultima speranza per il buon nome della sua casata in declino, un’orgogliosa famiglia caduta in disgrazia nel dopoguerra di Capitol City. Con l’avvicinarsi della decima edizione degli Hunger Games, il giovane Snow è preoccupato: è stato nominato mentore di Lucy Grey Baird, ragazza tributo del distretto 12, da sempre noto per avere scarse possibilità di vittoria. Ma dopo che Lucy Grey riuscirà a incantare l’intera nazione di Panem, cantando con aria di sfida alla cerimonia della mietitura, Snow comprende che le cose possono girare a suo favore. Unendo le loro capacità di spettacolo e di competenza politica, Snow e Lucy, per sopravvivere, danno il via a una corsa contro il tempo che decreterà chi è l’usignolo e chi il serpente.

Giulia Angonese
Giulia Angonese
Percorso formativo in filosofia (PhD conseguito nel 2017), mi dedico al cinema con passione e continuità, cercando sempre di cogliere dinamiche di pensiero e atmosfere sottese agli intrecci narrativi.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI