Hugh Grant sarà Zeus nella serie mitologica Kaos, nuovo progetto Netflix

Hugh Grant si accinge a interpretare Zeus in Kaos, una serie ideata e scritta da Charlie Covell. Soggetto di Kaos saranno gli dei dell’Olimpo: la mitologia greco-romana viene rivisitata dall’autrice britannica in uno scenario contemporaneo e caratterizzato dal suo umorismo black-comedy, già collaudato in The End of the F***ing World (2017-2019), adattamento televisivo dell’omonimo fumetto di Charles Forsman curato appunto da Covell.

L’intricata teogonia greca, con i suoi straordinari racconti di conflitti, passioni (a volte compulsive), astuzie e poteri delle divinità, è un insieme archetipico di temi e figure che, da sempre, hanno inevitabilmente acceso l’interesse letterario e cinematografico.

In Kaos, Zeus di Hugh Grant sarà onnipotente, vendicativo ma molto insicuro. Una mattina si sveglia e si accorge di avere una ruga sulla fronte. Cade allora preda di una nevrosi che lo condurrà alla paranoia; ovunque scorgerà segnali della propria imminente caduta dal trono di re degli dei, provocando scombussolamento nell’intero e irrequieto Olimpo, mentre sulla terra gli uomini intraprendono significativi cambiamenti.

Sono incredibilmente entusiasta di realizzare Kaos – le parole di Covell a Deadline – […] Credo di essere ancora scioccata dalla notizia che Hugh Grant ha accettato di interpretare Zeus, era un mio sogno. Guiderà un cast di attori stupendi, siamo onorati di averli con noi. Non vedo l’ora che le riprese abbiano inizio”.

Hugh Grant
Hugh Grant in The Undoing

Con Hugh Grant (ultima serie in cui ha lavorato è The Undoing di Susanne Bier, 2020) lavoreranno gli attori David Thewlis (Sto pensando di finirla qui, 2020; Landscapers, 2021), Janet McTeer (Ozark), Cliff Curtis (nel cast di Avatar – La via dell’acqua, in uscita a dicembre), Killian Scott, Aurora Perrinau, Misia Butler, Leila Farzad, Nabhaan Rizwan, Stanley Townsend e Rakie Ayola.

La serie, prodotta da Sister (Chernobyl, Landscapers), avrà otto episodi e verrà distribuita su Netflix. La regia è affidata a Georgi Banks-Davies (I hate Suzie) e Runyararo Mapfumo (Sex Education).

Giulia Angonese
Giulia Angonese
Mi dedico al cinema con passione e continuità, cercando sempre di cogliere dinamiche di pensiero e atmosfere sottese agli intrecci narrativi.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI