HomeNewsHolistay - il lungometraggio horror- thriller acquistato al Festival di Cannes

Holistay – il lungometraggio horror- thriller acquistato al Festival di Cannes

-

Holistay è un lungometraggio horror- thriller scritto, diretto e prodotto dalla regista emergente Mary Gallagher.

Holistay è stato acquistato al Festival di Cannes da Rich Wolff, CEO della casa di distribuzione indipendente Breaking Glass Pictures.

Ma chi è la Breaking Glass Pictures?

Nel mondo del cinema, come quello letterario, non tutti riescono ad essere appoggiati da una grande casa di distribuzione. Soprattutto se il film o il lungometraggio è a basso budget. Quindi esistono piccole realtà come i distributori indipendenti che aiutano gli emergenti, che acquistano i loro prodotti e prendendosi l’onere di farli girare nei cinema e sulle piattaforme streaming. 

Questo è l’esempio della Breaking Glass, piccola casa di distribuzione cinematografica americana con sede in Nord America, Philaderphia.

Non saranno conosciuti da noi i suoi prodotti come quelli di un’altra casa di distribuzione come l’Asylum, ma potrebbero esserci delle piccole perle anche lì.

Holistay Trama

Holistay

Holistay è la storia di due famiglie, una di New York ed una Irlandese, entrambe per le vacanze scelgono come meta San Diego ed entrambe affittano una casa, la stessa casa; ormai lì dopo i rispettivi lunghi viaggi, le coppie decidono di soggiornare entrambe nella casa. 

Il giorno successivo all’interno della casa cominciano a svilupparsi una serie di strani eventi che porteranno queste due famiglie ad affrontare una terribile notte.

A gravare di più in ciò, una delle due famiglie nasconde un oscuro segreto.

Cast

Holistay

Ad interpretare le due famiglie troviamo nel cast: Gavin O’ Fearraigh, Erin Gavin, Steven Martini e Gabriela Kulaif.

La Breaking Glass prevede di lanciare il lungometraggio a Luglio non si sa ancora su quale circuito. Ma il CEO sembrava molto ottimista di ciò, affermando “E’ importante che le regista donna siano in grado di attingere con successo al genere horror e creare una presenza più ampia in questo mezzo”.

Allora non ci resta che vedere il lavoro di questa regista, e chissà che possa diventare da lungometraggio un vero è proprio film? Holistay sarai una carta vincente?

ULTIMI ARTICOLI