Hercules: il secondo live action Disney targato Guy Ritchie

La virata dallo spionaggio all’inglese ai grandi classici per i più piccoli

Il nome di Guy Ritchie è storicamente sempre stato associato ad un genere molto peculiare e personale, dove l’action si unisce allo spionaggio e ai contrabbandi della periferia britannica passando per uno stile narrativo originalissimo, denso di humour e crudezza. Dagli esordi (Lock & stock e Snatch) sino al più recente The gentlemen, passando per le due trasposizioni di Scherlock Holmes, lo stile del regista ha saputo affermarsi sullo schermo in modo netto e definitivo delineando una cifra cinematografica internazionalmente riconosciuta. Poi, nel 2019, la svolta: Ritchie torna dietro alla macchina da presa, ma per dirigere il live action del disneyiano Aladdin. Nonostante si tratti di pellicola marcatamente differente dai suoi standard, in quanto a generi e toni, l’operazione si dimostra ampiamente riuscita e di successo. Oggi, forte del plauso riscosso in precedenza, il regista torna a collaborare con la Disney per il live action di un altro classico: Hercules.


Hercules: Guy Ritchie rinnova l’unione con il mondo Disney

Non sono stati resi noti dettagli o indiscrezioni di alcun tipo circa il progetto. Risulta evidente, però, l’energia che accompagna il ritorno del regista al mondo disneyiano, anche grazie alla fortuna riscossa dal suo Aladdin in termini di box-office. In questo caso, alla produzione del film assieme alla Disney si dedicherà la AGBO dei fratelli Joe e Anthony Russo (registi di Avengers: Endgame). Questo Hercules sarà una fatidica prova del nove per il regista: il successo del film precedente sarà stato dettato da un mero colpo di fortuna o sarà il frutto di un’inaspettata affinità con il mondo del cinema per i più piccoli? Questa seconda pellicola sarà forse in grado di rispondere alla domanda che il pubblico si pone dall’uscita di Aladdin; nel frattempo, permane innegabile la versatilità registica di Guy Ritchie, capace di passare dai suoi generi e registri a quelli diametralmente opposti del mondo Disney.

Eleonora Noto
Eleonora Noto
Laureata in DAMS, sono appassionata di tutte le arti ma del cinema in particolare. Mi piace giocare con le parole e studiare le sceneggiature, ogni tanto provo a scriverle. Impazzisco per le produzioni hollywoodiane di qualsiasi decennio, ma amo anche un buon thriller o il cinema d’autore.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI