Hell of a Summer, la giovane star di Stranger Things dirigerà un opera horror

Nelle ultime ore è giunta notizia che Finn Wolfhard, uno dei protagonisti della serie Stranger Things, dirigerà insieme all’amico e collega Billy Bryk un lungometraggio di genere horror dal titolo Hell of a Summer. Il giovanissimo attore, che grazie alla serie Netflix in cui interpreta il carismatico e coraggioso Mike ha raggiunto apprezzamenti e fama mondiale, si posizionerà dietro la macchina da presa per dirigere il suo primo film. Come anticipato la pellicola sarà co-diretta con Billy Bryk, attore con il quale Finn Wolfhard ha già lavorato sul set di Ghostbusters: Legacy.

I due non solo dirigeranno il film, ma ne saranno anche autori di copione e prenderanno parte al cast. Alla pellicola si aggiungerà anche Fred Hechinger, noto al grande pubblico per Notizie dal mondo, La donna alla finestra e la trilogia di Fear Street. Una nuova ed entusiasmante avventura è in arrivo per Finn Wolfhard, che ha così dichiarato: “Sono contentissimo di co-dirigere il mio primo film. Mi viene data la possibilità di lavorare con un cast e una troupe incredibili, e collaborare con società di produzione come la 30West e la Aggregate è un sogno che diventa realtà”.

Ancora nulla è stato rilasciato sulla trama, se non che il film verterà sul genere comedy-horror e che sarà destinato principalmente ad un target adolescenziale. Inoltre dalle dichiarazioni sopracitate sappiamo che il film sarà prodotto dalla 30West e dall’Aggregate, due case non dotate di grandissime risorse, questo particolare fa pensare ad un prodotto non di altissimo budget. Alla produzione prenderà parte anche Jason Bateman. Le riprese inizieranno prossimamente, probabilmente entro fine Luglio, e si svolgeranno nella provincia canadese di Ontario.

Si attendono nuovi aggiornamenti su Hell of a Summer, per capire meglio su quali basi reggerà il film, e se queste siano ben strutturate o meno.

Davide Secchi T.
Davide Secchi T.
Cresciuto a pane e cinema, il mio amore per la settima arte è negli anni diventato sempre più grande e oltre a donarmi grandissime emozioni mi ha accompagnato nella mia maturazione personale. Orson Welles, Ingmar Bergman, Akira Kurosawa e Federico Fellini sono gli autori che mi hanno avvicinato a questo mondo meraviglioso.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI